02-11-2012

allergia grano???

Preg.mo Dottore, Le scrivo da Cosenza, Desidererei conoscere una sua valutazione riguardo ad un dato derivante da RAST test, in riferimento al valore dell'anticorpo IgE anti Grano pari a 2,03 (val. rif. 0,00-0.70). Puo' essere un dato preoccupante tanto da dover variare drasticamente le abitudini alimentari di nostra figlia ( 8 anni) ? La bimba attualmente gode di buona salute, rispettando i normali parametri di crescita. Tengo a precisare che i RAST (inalanti e alimentari) hanno evidenziato altri valori di intolleranze, ma quella al grano e' di fatto quella che piu' ci preoccupa, grazie anticipatamente per il vostro prezioso suggerimento
Risposta di:
Dr. Barbara Bramè
Specialista in Allergologia e immunologia clinica
Risposta

gent.mo, mi piacerebbe sapere per quale motivo la bimba è stata sottoposta a prelievo per ricerca IgE specifiche verso alimenti, visto che mi riferite godere di buona salute. la ricerca delle IgE specifiche (ovvero degli anticorpi specificatamente elaborati nella risposta allergica)è  un esame estremamente sensibile, può dare frequentemente falsi positivi e va sempre interpretato sulla base di dati anamnestici.Sarebbe utile conoscre le altre positività; è probabile che sia sensibilizzata a pollini di graminacee e pertanto trovare, per semplice crossreattività una positività a grano, ma senza alcuna correlazione clinica. Consulti un allergologo pediatra fornendo gli esami effettuati.

cordialità

TAG: Allergie | Allergologia e immunologia clinica