Buongiorno, Sono Valentina e ho 24 anni. Da piccola mi è stata diagnosticata tramite prick test un'allergia alle graminacee e agli acari della polvere e inoltre ero affetta da asma bronchiale. Nel 2013 ho ripetuto il test a causa dell'acquisto di un porcellino d'india che mi provocava una forte allergia respiratoria (starnuti, prurito del palato,... Leggi di più occhi gonfi e rossi ecc..) e mi è stata diagnosticata nuovamente un'allergia alle graminacee (+++), agli acari della polvere (++) e al gatto (+).Dal momento che vorrei acquistare a breve un piccolo cucciolo di cane vorrei sapere se è il caso di ripetere il test per capire se sono allergica anche a quello o se non è il caso. Secondo lei nel 2013 il prick test avrebbe dovuto eventualmente rilevarmi l'allergia al cane? Specifico che ho pochi contatti con i cani in generale quindi non so se un'esposizione continua alla loro presenza possa crearmi reazioni allergiche. Ad esempio qualche settimana fa sono stata per un'intera settimana a casa di una bambina all'interno della quale solitamente vivono 3 cani a farle da babysitter. In quell'occasione, nonostante i cani fossero fuori, in giardino, ma ci fossero comunque i peli sui divani, non ho avuto nessuna reazione. Mentre un'altra volta, a casa di un'amica che ha un cane molto peloso, ho cominciato a starnutire pesantemente. La ringrazio per un'eventuale risposta. Cordiali saluti.