Sono un ragazzo di 21 anni e peso 62kg e sono alto 1.69cm. Tutto ebbe inizio da marzo.. mia mamma stette male (ictus) e da allora iniziai ad avere ansia e stress (anche legate ad altre cose) qust’ansia e stress me li sono portati dietro sino a settembre quando tutto ciò (pressione al petto) sfociò in un lievissimo bruciore di stomaco con rari episodi di reflusso acido. Feci sotto detta del dottore esami per helicobacter e cura di 2 mesi con gaviscon. Dopo 2 mesi la situazione è migliorata ma siccome non ebbi giovamento dalla cura al 100%.. decidemmo per sicurezza di prenotare dal gastro. Io in quel periodo.. mi accorsi anche di avere le sclere lievemente giallognole.. allora andai a fare le analisi del sangue.. tutto negativo tranne bilirubina indiretta alta (la totale era a 4) Andai dall’internista e mi fece rifare analisi bilirubina e glicemia... tutto a posto, indiretta scesa a 3 poichè mi ero anche più tranquillizzato. In concomitanza di questi eventi paurosi e stressanti per me.. iniziai (prima 2 giorni prima della visita dall’internista) ad andare in bagno con crampi e sopratutto con feci con muco tendenti al giallognolo. Andai finalmente dal gastro che mi fece fare i seguenti esami: Emocromo completo con formula VES AST/ALT Gamma Gt Fosfatasi alcalina Bilirubina reflex scesa a totale da 3 a 2 (solo indiretta, diretta rimasta invariata.. scesa solo di 1) Amilasi/lipasi LDH Ferro Ferritina Proteina C reattiva Anti transglutaminasi Calprotectina Corpocoltura Ricerca parassiti e uova Epatiti A,B,C Eco addome completo Tutto negativo tranne appunto sindrome Gilbert e valori ALT che il max è 41 ed io ho 44. Ad oggi bruciore di stomaco è completamente passato da novembre tranne acidità che si presenta raramente in concomitanza magari di troppe arance o latte. Ma anche essa si può dire che è passata. Le feci, allora, le feci da ottobre sono rimasti diciamo “morbide” e a volte “molli” a volte formate mentre altre volte non formate. Quando sono in ansia aumenta la frequenza di evaquazione.. ad esempio: in prossimità degli esami clinici.. andai in bagno anche 3/4 volte con crampi e/o tensione addominali. Tutto passava dopo l’espulsione. Per il resto.. dopo essermi calmato.. vado in bagno ogni 1/2 giorni. Non accuso addome dolente e neanche gonfio. Ci sono giornate in cui apparentemente mi sembra di essere guarito da tutto ed altre in cui accuso lievemente l’addome teso proprio dove passa il colon. Non ho mai avuto sangue. Il muco agli inizi di forte stress andava dal bianco al giallognolo. Ora quando c’è, oltre ad essere lieve, è bianco semi trasparente e lo trovo sulle feci magari più dure. Il colore va dal marrone al marrone chiaro.. scala bistrol 4 e colore a volte anche oro antico. (Per quanto io abbia visto, con ovviamente parere non medico) Il mio medico curante mi ha detto che si tratta di colon, la gastroenterologa.. con la quale ho appuntamento a febbraio.. vuole escludere anche possibile diarrea da sali biliari con il sehcat, ma di questo ne parleremo appunto a febbraio. Per ora mi ha solo prescritto dieta povera lattosio. Le mie 2 domande sono queste: 1) i medici che ho sentito mi hanno detto che i valori di ALT che ho riscontrato.. non sono un valore clinico patologico.. sopratutto se affiancato agli esami che ho fatto. Confermate che posso stare tranquillo su questi valori? Domani li andrò a rifare (è passato già 1 mese) 2) se non dovesse essere diarrea da sali biliari.. si potrà prendere in considerazione l’idea che possa trattarsi di colon irritabile secondo voi? Grazie mille