Search

I medici più attivi

Ultimi articoli

19-07-2017

Angiomatosi multipla al fegato e parto

Gentile Dottore, sono una donna di 36 anni alla 22esima settimana di gestazione. Da circa due anni ho scoperto di avere un'importante angiomatosi al fegato. L'angioma piú grande è di 10 cm. Sono microcitemica e soffro di tiroide di Hashimoto. Volevo sapere se è consigliabile fare un parto cesareo nelle mie condizioni. E se è possibile incorrere nella rottura di uno di questi angiomi in caso di parto naturale. Grazie.

Risposta di:
Prof. giorgio enrico gerunda
Specialista in Chirurgia dei trapianti e Chirurgia dell'apparato digerente
Risposta

Gentile signora l'angiomatosi multipla è una condizione di rischio diversa da quella di chi ha uno o due angiomi al fegato. Il rischio di rottura è maggiore e quindi particolarmente se il parto è lungo penso vi siano dei rischi e quindi le consiglierei di fare un parto cesareo. Ovviamente bisogna vedere l'entità della angiomatosi per decidere in modo corretto. Avendo poi una tiroidite e quindi un ipotiroidismo le raccomando (ma il suo ginecologo lo sa) di controllare gli ormoni tiroidei perché nei mesi successivi al parto, particolarmente se allatta, può andare incontro ad un severo ipotiroidismo. Cari saluti Gerunda

TAG: Epatologia | Fegato | Gastroenterologia | Ginecologia e ostetricia | Gravidanza | Salute femminile
er icon on white
Non hai trovato quello che cercavi?
Chiedi un consulto gratuito agli esperti di Paginemediche!