Salve. Non voglio tediarvi con le mie ipocondrie, anche perché so già quale sarà la risposta ("da una tastiera non si può dire nulla, faccia una visita neurologica, i sintomi avvertiti possono anche essere somatizzazioni" ecc, risposta giustissima ovviamente). Non mi dilungherò oltre quindi sul fatto che ho cominciato ad imparanoiarmi sulla sclerosi multipla non appena la mia palpebra dell'occhio sinistro ha cominciato a muoversi da sola. Può benissimo essere stress, lo so, però essendo io trentenne e un soggetto molto "gufo", quasi vampiro (prendo pochissimo sole, tutti me lo dicono - però mangio molto tonno! magari è importante per la vitamina D), ho cominciato a collegare quel sintomo alla sclerosi multipla. E da lì sono seguite fascicolazioni in tutto il corpo, formicolio a mani e piedi, piedi freddi... tutte cose che non si capisce se siano somatizzazioni dell'ansia o veri e propri sintomi... quindi lasciamo perdere. La domande che voglio fare sono due e sono precise, e riguardano due sintomi più corposi, che non sembrano dipendere dalla mia paura.1) gocciolamento urinario costante, durante tutta la giornata. non solo post-minzione (quello l'ho sempre avuto, causa intervento di ipospadia da bambino). è come se avessi un rubinetto che perde costantemente e macchia la biancheria... vorrei sapere: è un sintomo riconducibile alle fasi iniziali della sclerosi multipla? questa è la domanda precisa a cui vorrei una risposta! so che può dipendere da mille cose, ma voglio sapere se è un sintomo iniziale tipico di sm.2) piccole perdite di equilibrio. ora, quello che mi succede da un annetto non so se siano davvero perdite di equilibrio. non ho vertigini, nè vedo il mondo che comincia a girare fino a cadere per terra... però mi succede di fare un doppio passetto per non cadere, o di reggermi con le mani, di solito quando INIZIO la camminata, quindi appena alzato da una sedia ad esempio, o quando faccio un'inversione improvvisa, faccio due passi e poi pendo per un istante verso un lato, e devo quindi allargare il piede o una mano, per poi riprendere la marcia dritta. è questo che si intende per "perdita di equilibrio" come tipico sintomo di sm? o sono io che mi sto fissando e perdere l'equilibrio è qualcosa di molto più grave? Vorrei quindi risposte precise a queste due domande, so bene che non avete il potere di attenuare la mia ipocondria nè di fare diagnosi.Ve ne sarei molto grato! grazie!!