29-05-2008

Aorta bicuspide e stenosi sull'aorta discendente

INFORMAZIONE buonasera mi chiamo mariella ho 19 anni, 2 anni fa a seguito di vari controlli mi hanno riscontrato un aorta bicuspide e una stenosi del 50% sull'aorta discendente a cui successivamente hanno operato impiantanto uno stend zig8x3.9 su coartazione istimica,in terapia con cardirene da 75.Successivamente a distanza di 1 anno circa subì un episodio di parestesia braccio destro di incerta natura tra cui il sospetto di scm, referto della RSM:LESIONE TALAMO CASPULARE SX, da li a seguirono ulteriori controlli tra cui una RSM angiografica x escludere aneurismi celebrali ke li esclude. MA ke evidenzia in corrispondenza dell'origine di ramo temporale dall'ACM di destra è presente stenosi segmentaria di discreto grado. ora dovrei fare un ANGIOTAC e sinceramente ho un pò di paura, volevo sapere in ke modo viene svolto l'esame in se stesso se lo fanno tramite anestesia o solo con mezzo di contrasto,e i rischi a cui posso andare incontro. inoltre chiedo a lei, quali esami in merito posso fare per arrivare ad una soluzione del mio problema, soffro di forti mal di testa associati con stati di affaticamento e sonnolenza. certa di una vostra risp la saluto cordilamente.
Redazione Paginemediche
Risposta di:
Redazione Paginemediche
Risposta
L’angio TAC viene eseguita generalmente senza anestesia per la necessità di collaborazione del paziente. Nel suo caso è importante la somministrazione di mdc; possibile rischio l’ allergia al contrasto. E’ un esame per lei di fondamentale importanza.
TAG: Cuore | Malattie dell'apparato cardiovascolare