Buongiorno, in seguito a ecografia addome superiore (fatta per caso, in seguito a disturbi causati da senso di schiacciamento del torace e mancanza di respiro, che il mio medico di famiglia ha giudicato attacco d'ansia in quanto anche dagli esami fatti al pronto soccorso - del sangue, raggi al torace e visita cardiologica - non e' emerso nulla)... Leggi di più risulta questo: "esame odierno ostacolato da meteorismo. Per quanto consentito giudicare, il fegato appare in sede, di normali dimensioni, con margini conservati e con ecostruttura di fondo appena piu' riflettente. Tra il 6° e il 7° segmento epatico, marginalmente, presente formazione solida disomogeneamente iperecogena, rotondeggiante, a margini in parte sfumati, del diamentro di circa 18 mm, compatibile, in primis, con angioma, ma meritevole - se di primo riscontro - di approfondimento diagnostico con altre metodiche e successivo monitoraggio ecografico.Cistifellea molto allungata, alitasica. Vie biliari e sistema portale non dilatate. Non rilievi di significato patologico a carico di reni e delle porzioni visibili di pancreas e milza."Premetto che a 8 anni (ora ne ho 43) sono stata ricoverata in ospedale con mononucleosi infettiva con eruzione rubeoliforme ed epatite, mi era stata fatta biopsia epatica con riscontro tessuto epatico con note di blanda epatite perisettale.Vorrei un Vostro consulto in merito, non capisco il referto del ecografo -ovviamente - e il mio medico mi ha detto che non puo' esprimersi piu' di tanto non essendo suo campo e quindi vorrei sapere se devo accellerare la visita dall'epatologo (i tempi sono biblici) e se mi conviene a questo punto andare a pagamento per accellerare il tutto. Grazie. I migliori saluti.