20-10-2016

Area ipoecogena al fegato

Sono una donna di 55 anni altezza 1.60 e peso 80 Kg. Faccio una vita sedentaria per motivi di lavoro. Ho il colesterolo sui 230, e soffro di cistiti ricorrenti. Ho appena ritirato il referto di un'ecografia all'addome completo, allarme totale.
Il referto dice: Fegato in sede, forma regolare, volume regolare, ecotessitura iperecogena come da steatosi di grado lieve, ecostruttura disomogena per la presenza al IV s (ad estensionepericolecistica) di area ipoecogena di 45 mm di diametro suggestiva per area a diversa distribuzione di grasso in ambito steatosico; margine regolari. Gli altri organi tutto regolare.

Il medico di base ha detto che devo correggere l'alimentazione. Per l'area ipoecogena mi dice che è un'area di risparmio, che quall'area non è soggetta a steatosi. Io assumo compressa per la pressione, per la tiroide eutirox, integratori per cistite Ialuril, integratori per colesterolo, l'assunzione di queste compresse può incidere su questa steatosi? Perché si forma un area di risparmio? Vorrei fare ulteriori esami anche per la funzionalità, ma il medico dice che devo fare prima una dieta. Nell'attesa di un visita specialistica potrebbe gentilmente dirmi se devo preoccuparmi ? La visita è tra 9 giorni. Sono preoccupata. Nell'attesa le invio cordiali saluti.
Risposta di:
Dr. Vincenzo Iovinella
Specialista in Malattie del fegato e del ricambio e Malattie infettive
Risposta
Sicuramente lei ha un BMI di 31,2 ovvero è obesa per cui il fegato è steatosico. L'area di risparmio è molto frequente nella zona pericolecistica. Accanto alla dieta, giustissima, deve anche fare del moto (piscina, corsa leggera, bicicletta) in modo da ridurre l'introito di grassi e cercare di perdere quello in eccesso.
TAG: Dieta | Epatologia | Esami | Fegato | Gastroenterologia | Nutrizione