13-05-2008

Area ortopedica e internistica

Dalla Vostra cortesia, gradirei avere un parere. Grazie Alla fine c'è un problema di neurologia...credo. A seguito di due traumi alla spalla dx ho riportato una tendinopatia del muscolo sopraspinoso. Per circa sei mesi avevo dolore e forte limitazione dei movimenti, come togliersi il maglione. Poi gradualmente il dolore è diminuito fino a sparire quasi del tutto, lo avverto un pò al cambiare della temperatura. Invece è rimasto quello che chiamano impingment o spalla congelata ma, aldilà della denominazione, in pratica non articolo più il braccio dx involontariamente come nella camminata, è come se fosse paralizzato lo tengo fermo. Il referto della RMN del 2003 (anno degli incidenti) riporta: “Tecnica multi echo, acquisizione su di un piano assiale e coronale. Marcata ipertrofia dell’articolazione acromio claveare con riduzione del sottostante piano adiposo. Diffusa disomogeneità di segnale del tendine del sovraspinoso, nel tratto iuxtanserzionale, come da tendinopatie di grado severo. Tendinite del sottospinoso e del sotto scapolare. Non alterazioni del tendine capoluogo del muscolo bicipite brachiale. Omogeneo il segnale dei labbri glenoidei. Non distensione patologica delle borse sierose. Versamento endoarticolare nei limiti fisiologici”. La mia impressione è che questo Radiologo sia stato molto bravo e competente. Tutt’altro il Radiologo della successiva RMN fatta nel 2007, il cui referto dice: “Accenno ad alterazioni degenerative al tendine sovraspinoso. Non altre alterazioni alla spalla destra”. Credendo di far bene un giorno ho preso un bilancere ed ho cominciato a fare sollevamento pesi, il risultato è stato che mi sono venute due ernie sottoscapolari, le quali a seconda del tipo di movimento che faccio fuoriescono o rientrano. Quindi adesso ho due problemi: spalla congelata e conseguente mancanza di oscillazione del braccio dx durante la camminata e le due ernie. In questi casi cosa c'è da fare? Le ernie si possono ricostituire con la chirurgia plastica? È consigliabile dato che il disturbo non è tanto? E per la spalla che avverto una invalidità seria e molto limitante cosa si può fare? ovviamente ho consultato parecchi ortopedici ma i pareri sono discordanti e quindi sono molto confuso. Dalla lettura di articoli desumo che potrei essere affetto dalla Sindrome Brown-Séquard, è verosimile? La cosa che mi preoccupa più di ogni altra è che da più di un anno soffro di tremore agli arti dx, di più nel braccio e molto meno nella gamba. Scintigrafia con mezzo di contrasto, EMG, TAC all'Encefalo sono risultati tutti negativi. La diagnosi che mi è stata fatta è tremore essenziale. Così la medicina ufficiale se ne lava le mani, tremore essenziale come ipertensione essenziale. Ovviamente per chi ne soffre non è accettabile perchè si vorrebbe poter trovare la causa eventualmente per poterne guarire. L'unica strada che non ho provato è quella genetica, e ci sono elementi per pensare ciò. Infatti, mio padre ne soffriva e, recentemente anche mia sorella accusa tremore sebbene in modo molto più lieve rispetto al mio. Pertanto, gradirei sapere se posso sottopormi ad esami di diagnostica genetica e se è possibile come procedere. Ritengo siano importanti altri due fattori: il primo è che ho vissuto quasi due anni sotto stress terribile e continuo a causa di enormi difficoltà economiche; il secondo è che è una vita che soffro di problemi di denti, paradontosi, carie ecc., mi mancano circa due terzi dei denti e, tantissime volte sono stato molto male a causa di stati settici. Anche adesso, ho scoperto solo tre giorni fa, dopo che ho fatto una RX panoramica, che avevo due denti molto cariati e chissà da quanto tempo, forse due anni, due anni in cui sono stato sempre più o meno male. Me li sono fatti togliere subito. Di recente sono risultato positivo ad un micete Rhodotorula, ad un batterio lo Staphylococcus Similans e, prima ancora l’anno scorso al virus Papovavirus ceppo 31 localizzato sul pene. Quest’ultimo non l’ho più perché l’ho curato con una pomata. Dato che non ho avuto in pratica nessun aiuto da Neurologi e ortopedici, questa poi è davvero ridicola, sono andato a farmi visitare al Rizzoli e sono stato davvero sfortunato, il medico era un vero asino, con la diagnosi della suddetta RMN mi ha detto che non avevo nulla, non mi ha prescritto nulla, insomma ho fatto un viaggio da Messina a Bologna, dopo la lunga attesa per incontrarmi con un asino, scusatemi ma mi sgorga dal cuore. L’ultima cosa che ho fatto, decisa da me, è stato di prenotarmi la RMN alla colonna cervicale ed all’encefalo. Ecco credo di aver detto più o meno tutto. Sulla base di questa anamnesi che consiglio potete darmi? Certe volte ho come la sensazione di avere una emiparesi, quando cammino non articolo il braccio dx lo tengo fermo come se fosse paralizzato e le dita mignolo ed anulare dx me le sento in parte paralizzate, nel senso che le articolo con difficoltà.
Redazione Paginemediche
Risposta di:
Redazione Paginemediche
Risposta
Temo abbia sbagliato l’area di destinazione della domanda, non è cardiologica bensì ortopedica e internistica.
TAG: Cuore | Malattie dell'apparato respiratorio | Malattie dell'apparato cardiovascolare