Gentili medici, sono mesi che io e la mia famiglia stiamo cercando invanì di capire cosa accade a mia madre. Cercherò di essere il più riassuntivo possibile anche se vorrei scrivere tutto nei minimi dettagli, compreso svariati esami clinici. La paziente di 56 anni sofferente di ernie lombari e cervicali, in buone condizioni generali fino a luglio 2011 allorquando in concomitanza al problema “ernie” compariva anche improvvisa limitazione della deambulazione per dolore del polpaccio sx dopo breve tratto di marcia ( 15 m circa), comparivano inoltre dolori dei cingoli scapolo omerali e ragadi del calcagno sx, fastidi occhio dx da sempre. Eseguiva ecodoppler negativo, ripetuto a settembre altrettanto negativo. Gli esami di laboratorio evidenziano hbsag positività, con posività degli anticore e anti e. negativi antidna, anti ena, antifosfolipidi.Da un ulteriore ecodoppler e angio tc: stenosi serrata della succlavia sx; stenosi bilaterale delle arterie femorali superficiali. il 17-2-12 in regime di ricovero per ischemia critica arti inferiori, eseguiva PTA della peroniera, poplitia femorale superficiale sx con esito "regolare" e recupero di un buon intervallo di marcia. In data 7-4-12 in regime di ricovero esegue altro esame angiografico che rileva presenza di una arteriopatia da occlusione della femorale superficiale dx non molto suscettibile a trattamento con PTA con dolori rimasti in prossimità del piede dx e sottoposta a trattamento medico con prastaglandine. I medici con cui abbiamo avuto a che fare non sono stati molto esaustivi compresa l’angiologa che ha consigliato una biopsia multi distrettuale dell’arteria che i chirurghi non hanno voluto fare. C’è stato detto che un by-pass non è indicato a causa della esilità delle piccole arterie. Indirizzo terapeutico: duoplavin, pletal,nexium. Controllo con ecodoppler tra un mese dal ricovero e ogni sei mesi. Dai medici Abbiam comunque sentito parlare di eventuale elettrostimolazione midollare, cosa nè pensate di tutta questa situazione? a chi dobbiamo rivolgerci? quale può essere la causa e quindi una ipotetica cura al problema non molto chiaro? Può dipendere da altre patologie non rilevate? Non vivo più! ho paura che possa capitarle qualcosa. Ioltre ho sentito parlare sul web anche di infusione di cellule staminali in arteria e simpaticectomia. Inoltre ci tengo a dire che ha eseguito svariati esami del sangue risultati negativi compreso esami urine,tc cranio,ecg,rx torace eccvi ringrazio per l'attenzione nella speranza che possiate aiutarmi.