L’ESPERTO RISPONDE

Asma rantoli e sibilo respiratorio

Salve, da circa 4 mesi , dopo svariati controlli e un piccolo ricovero mi è stata diagnosticata un asma grave allergica. Tutto é iniziato una sera in cui ho avuto un forte bruciore di stomaco e dolore retrosternale in cui ho dovuto vomitare per liberarsene, da quel giorno nulla è più come prima, ho iniziato ad avere tosse con catarro chiaro e denso, catarro di colore bianco perla , che mi lascia in bocca un sapore metallico, inizio a fare cure antibiotiche e cortisoniche, ma senza risultati, inizia dopo pochi giorni un'asma che dapprima faceva sospettare una bronchite grave, facendo RX toracico questo hanno visto i medici, mi ridanno la cura antibiotica e cortisonica, anche questa senza risultati, mi sottopongo ad alcune prove allergiche, in cui risulta una forte allergia alla polvere, all' acaro della polvere e a quello della farina...si evidenziano globuli bianchi in tot di 14mila. Mi dicono che l innalzamento é dovuto un pò per il fatto che sono una fumatrice un po per questa allergia. Arrivo al dunque, dopo una serie di cure questa asma inizia con dei rantoli che partono dalla parte sinistra dello stomaco...un pò più sopra dell' ombelico, sento lo stomaco gonfiarsi e tirare dal petto, dopo piccoli pasti sembra che io abbia inghiottito un cocomero..noto questo malessere subito dopo mangiato inizia la tosse che mi porta prurito al menti e al petto, uso il ventolin quando sento la gola molto appiccicosa e che non fa passare l aria, si sente proprio la sofferenza respiratoria, il dottore mi ha prescritto AERIUS 5MG 2 volte al dì e al bisogno una puntura di bentelan, devo dire che con questa cura, sono stata subito molto meglio, dall' inizio! Ora però questo rantolo che sento nello stomaco e il fischio in gola, mi ritorna dopo aver ingerito cibo, allora devo tossire ed eliminare quel catarro che mi fa sentire il senso di oppressione..ho diminuito il fumo, sono stata anche un mese eliminando la sigaretta , ma non ho visto miglioramenti, lo so che dovrei smettere e ce la sto mettendo tutta...sono in costante movimento, e non mi sento per nulla affannata, anzi vado spesso in montagna a fare lunghe passeggiate , e respiro benissimo, non mi sento quasi mai stanca, e non ho mai febbre...il problema avviene dopo i pasti...o al mattino appena sveglia solo se la sera ho fatto pasti un po più abbondanti, sono arrivata alla conclusione che se non mangio ...respiro bene. Circa 8 mesi fa , ho affrontato cure ormonali per lo sviluppo ovocitario, in vista di una icsi, dopo una 15ina di giorni iniziano tutti questi problemi e mi appaiono delle bollicine nelle mani e nei piedi , con questa asma, il dottore mi dic3 di prendere bentelan solo all' occorrenza, e faccio una cura naturale di ortica urens che mi guarisce il prurito e le bollicine..stando al medico avevo il corpo intossicato dalle medicine.. Ho prenotato una gastroscopia, la saturazione durante questi attacchi é normalissima, solo un abbassamento della minima pressorica e un innalzamento dei battiti cardiaci che non sono mai stati superiori a 82. Secondo lei, ho qualche grave patologia? Io ho una paura enorme di qualsiasi sintomo, e leggere su internet non mi giova, ho pensato di avere la fibrosi cistica, un tumore ai polmoni, allo stomaco ...di essere cardiopatia, mi aiuti dottore, i medici che consulto non hanno mai la stessa diagnosi, fin ora forse solo 2 di loro mi hanno aiutato a stemperare questi fastidi..in posizione supina se mi metto lato destro sento quei rantoli...che spariscono dal lato sinistro, dormo con 3 cuscini, che mi allevano il respiro sibilante, ma comunque poche volte , devo ricorrere al ventolin...che in un secondo fa sparire tutto e posso respirare con tranquillità! Secondo lei da cosa mi dipende questa asma? E lo stomaco gonfio in modo esagerato può avere un collegamento con l'asma? Scusi se ho scritto un poema, ma 5 mesi di vita sono lunghi da raccontare. Grazie infinitamente.

Risposta del medico
Dr. Giorgio De Bernardi
Dr. Giorgio De Bernardi
Specialista in Pneumologia e Allergologia e immunologia clinica
Una radiografia del torace è stata fatta? Come terapia inalatoria utilizza solo Ventolin? Ha fatto una visita da un bravo pneumologo, comprensiva di test di broncodilatazione farmacologica? Se no, si faccia vedere al più presto dal pneumologo e ci vada con la radiografia del torace! Cordiali saluti. PS: ci vuole anche un aiuto farmacologico per l'ansia e depressione causatele da questi problemi: prenda un anasiolitico.
Unisciti ad una community di oltre 50mila persone per ricevere sconti esclusivi e consigli di salute dai nostri esperti.
Ho letto l'Informativa sulla Privacy e acconsento al trattamento dei miei dati personali
Cerca un medico nella tua città
Specialista in Malattie dell'apparato respiratorio e Allergologia e immunologia clinica
Pescara (PE)
Specialista in Malattie dell'apparato respiratorio e Allergologia e immunologia clinica
Quartu Sant'Elena (CA)
Contatta il migliore specialista nella tua città
Specialista in Allergologia e immunologia clinica e Malattie dell'apparato respiratorio
Prov. di Novara
Specialista in Allergologia e immunologia clinica e Malattie dell'apparato respiratorio
Genova (GE)
Specialista in Allergologia e immunologia clinica e Malattie dell'apparato respiratorio
Prov. di Torino
Contatta il migliore specialista nella tua città
Specialista in Malattie dell'apparato respiratorio e Allergologia e immunologia clinica
Prov. di Bari
Specialista in Malattie dell'apparato respiratorio e Allergologia e immunologia clinica
Prov. di Milano
Specialista in Allergologia e immunologia clinica e Malattie dell'apparato respiratorio
Prov. di Roma
Specialista in Malattie dell'apparato respiratorio e Allergologia e immunologia clinica
Prov. di Milano
Specialista in Malattie dell'apparato respiratorio e Allergologia e immunologia clinica
Prov. di Bari