Buongiorno gent.mo Professore, Le scrivo da parte di mia mamma, che ha 65 anni. A gennaio di quest'anno si è sottoposta all'ecocolordoppler tronchi sovraaortici a riposo. E' risultato quanto segue: “Assi carotidei con lieve ispessimento intimale diffuso con piccola placca fibrocalcifica a livello del bulbo di dx non emodinamicamente significativa. Kinking ad angolo stretto del tratto distale della CISIn con lievissima accelerazione e Kinking del tratto distale della CIDx con minor angolatura senza accelerazione. AA vertebrali normotrasmesse e normodirette. Si consiglia terapia con cardioasa e controllo a 12 mesi. Si segnala tachicardia con episodio aritmico durante l’esame” . Ora, mia mamma sta assumendo Cardirene 75 mg tutti i giorni dopo pranzo. È corretto? Lei consiglia di assumere la cardioaspirina tutti i giorni o a giorni alterni, ad esempio? Inoltre, deve assumere (è meglio che assuma) un gastroprotettore alla mattina a digiuno? Questa seconda domanda che le pongo è frutto di mie ricerche personali, visto che il mio medico di famiglia non le ha mai detto di associare la cardioaspirina ad un gastroprotettore (Le scrivo dalla provincia di Mantova…. Pensi che anche ad un signore di oltre 70 anni (che ha avuto 4 by-pass) con problemi di stomaco (ulcera ed helicobacter pilory in passato) il medico non ha MAI prescritto un gastroprotettore nonostante questo signore assuma cardioaspirina da anni) La ringrazio di cuore per la gentilissima attenzione, spero di sentirLa presto.....