Buongiorno, è da circa 20 che soffro di depressione. ansia e attacchi di panico. Sono stata da psicologi, neurologi, provato medicine alternative, senza risultati, purtroppo. Sono passata quindi alle medicine, xanax, ora 5gg mattina, 5 gg. pomeriggio e 10 gg. alla sera; Ho alternato vari antidepressivi, da efexor e altri che non ricordo nome, ora sono passata a cipralex da 10 ml, un pastiglia al mattino. Da circa 1 settimana ho aggiunto Lyrica , 1 pastiglia alle 21 e 30 da 25 ml per una settimana, una pastiglia da 50 settimana successiva e così via fino ad arrivare a 150 ml. Dopo di che dovrò tornare dal neurologo per un ulteriore consulto. La mia domanda è: come è possibile che nonostante tutte queste medicine, tra l'altro prese mal volentieri, dopo 20 anni sono quasi al punto di partenza? A me la vita piace moltissimo, visto che la mia paura è di morire, perchè il mio cervello non riesce a captare che vorrei vivere serenamente , e capisco che senza medicine non lo posso fare, ma poi penso che nonostante le prenda sto male ugualmente ,questa cosa mi fa diventare nervosa oltre a tutte le altre patologie. Dimenticavo ho la tiroide di hashimoto, quindi prendo Eutirox 50 ml. Spero di essermi fatta capire, scrivere non è facile per me. Aspettando una Vs. sollecita risposta ringrazio e saluto.