Buongiorno Avevo già scritto in merito ad un dubbio riguardo a dei test di gravidanza in seguito ad un rapporto di petting e assunzione di norlevo. Nonostante abbia avuto degli esiti negativi a circa un mese dal rapporto, non sono riuscita a tranquillizzarmi poiché il ciclo, nonostante sia arrivato puntuale, era scarso rispetto al solito. Presa dall'ansia ho effettuato un esame ematico a circa 32 e 44 giorni dal rapporto a rischio, con risultato <0.25 entrambe le volte. Posso dunque stare tranquilla? Queste alterazioni del ciclo possono essere state causate dal forte stress che la situazione ha generato ( oltretutto amplificato dalla quarantena )?