L’ESPERTO RISPONDE

Buonasera! sono una ragazza di 23 anni, sono

Buonasera! sono una ragazza di 23 anni, Sono malata da poco più di un anno di una malattia alla quale nessun medico che ho consultato fino ad ora ha saputo dare un nome e una cura. I sintomi nell'arco di questi mesi sono peggiorati in modo spropositato portandomi ormai alla certezza che se non trovo una soluzione mi portino alla morte certa! Tutto... Leggi di più è iniziato un anno fa circa; da un giorno all'altro il mio copro non tollerava più il cibo e i liquidi. Qualsiasi cosa ingerissi (anche solo un bicchiere d'acqua) avevo una distensione addominale tale da farmi sembrare incinta (e lo dico seriamente). Non sono più stata in grado di andare di corpo senza usare lassativi aggressivi (qualsiasi lassativo blando non aveva effetto) se mangio qualcosa a pranzo non riesco a mangiare la sera perchè riesco a digerire il pranzo il giorno dopo. Il ciclo da regolare, ora salta di alcuni mesi. Ho della variazioni di 4 o 5 chili da un giorno all'altro se mi permetto di mangiare come una persona normale (con distensione, non digestione, a volte vomito), Ho stanchezza, perdita di capelli, pelle rovinata e poca concentrazione, Nessuno medico mi ha dato una cura o diagnosi dandomi medicinali generici che non hanno avuto effetto, Ora, dopo un anno, la situazione è peggiorata: Per andare in bagno sono costretta a prendere 20 pastiglie di purga alla volta, ho continua sete ma il mio corpo non tollera liquidi o cibo. Io chiedo dal più profondo della disperazione se qualcuno sa darmi una risposta perchè inizio a temere di avere una malattia rara! Ringrazio per l'attenzione!

Risposta del medico
Specialista in Gastroenterologia

 Gentile Sigra credo che con poche righe non potrò essere molto utile vista la complessa situazione in cui si trova. immagino che in questi mesi avrà fatto indagini e terapie varie e credo che ora sia arrivata ad un punto di "stanchezza" e preoccupazione per cui oltre ad aver bisogno di un gastroenterologo ha bisogno anche di un aiuto psicologico per recuperare la tranquillità che le serve per affrontare un nuovo percorso terapeutico.nel frattempo in accordo con il suo medico potrebbe prendere un procinetico ed un antibiotico intestinale per ridurre i fastidi ed iniziare una dieta equilibrata con l'aiuto del nutrizionistaCordiali saluti

Unisciti ad una community di oltre 50mila persone per ricevere sconti esclusivi e consigli di salute dai nostri esperti.
Ho letto l'Informativa sulla Privacy e acconsento al trattamento dei miei dati personali
articoli correlati
Carboidrati per una sana alimentazione: perché sono importanti?
Carboidrati per una sana alimentazione: perché sono importanti?
3 minuti
Unisciti ad una community di oltre 50mila persone per ricevere sconti esclusivi e consigli di salute dai nostri esperti.
Ho letto l'Informativa sulla Privacy e acconsento al trattamento dei miei dati personali
Cerca un medico nella tua città
Specialista in Colonproctologia e Chirurgia dell'apparato digerente
Cantù (CO)
Specialista in Gastroenterologia e Chirurgia generale
Messina (ME)
Contatta il migliore specialista nella tua città
Specialista in Gastroenterologia
Termoli (CB)
Specialista in Gastroenterologia e Epatologia
Roma (RM)
Specialista in Pediatria e Gastroenterologia
Milano (MI)
Specialista in Gastroenterologia
Catania (CT)
Specialista in Medicina interna e Gastroenterologia
Spinea (VE)
Specialista in Gastroenterologia e Epatologia
Palermo (PA)
Specialista in Medicina interna e Gastroenterologia
Cagliari (CA)
Specialista in Chirurgia d'urgenza e pronto soccorso e Chirurgia laparoscopica
Palermo (PA)