Buongiorno, a luglio 2014 ho notato una ciste esterna a circa 3-4 cm dall'ano. Il medico di base mi ha inviato dal chirurgo. Lo stesso mi diagnostica un ascesso perianale a suo dire in fase di regressione. Pertanto mi prescrive una cura antibiotica di 5 gg. e x sicurezza mi prescrive un ecoendoscopia transanale. Tale esame eseguito nel settembre... Leggi di più 2014 non ha fatto rilevare problemi all'ultimo tratto anale. Dopo qualche giorno dall'esame l'ascesso in questione si è infiammato e si è aperto autonomamente con uscita di puls giornaliero. Da tale evento la ferita è ancora aperta e continua ad uscire puls spesso di colore verdognolo. Ultimamente dal relativo foro dell'ascesso esce anche sangue vivo. Il foro inoltre da circa due mesi tende a chiudersi. Quando succede la parte si gonfia ed e dolorosa. Poi autonomamente o con qualche sciacquo di acqua calda la ferita si riapre e riprende ad uscire puls o semplicemente acqua lucida. Che devo fare? Grazie.mi prescrive una cura antibiotica di 5 gg. e x sicurezza mi prescrive un ecoendoscopia transanale. Tale esame eseguito nel settembre 2014 non ha fatto rilevare problemi all'ultimo tratto anale. Dopo qualche giorno dall'esame l'ascesso in questione si è infiammato e si è aperto autonomamente con uscita di puls giornaliero. Da tale evento la ferita è ancora aperta e continua ad uscire puls spesso di colore verdognolo. Ultimamente dal relativo foro dell'ascesso esce anche sangue vivo. Il foro inoltre da circa due mesi tende a chiudersi. Quando succede la parte si gonfia ed e dolorosa. Poi autonomamente o con qualche sciacquo di acqua calda la ferita si riapre e riprende ad uscire puls o semplicemente acqua lucida. Che devo fare? Grazie.