Buongiorno dottore, mio padre di 61 anni il 2 maggio 2007 è stato sottoposto ad un intervento di rivascolarizzazione miocardica mediante impianto di AMIsx su IVA, e by-pass venoso sequenziale su MO-IVP in seguito a cardiopatia ischemica, angina mista.Il decorso post operatorio è stato regolare e così anche la riabilitazione cardiologica.La metà di... Leggi di più luglio ha effettuato una prova da sforzo tutto regolare, poi dopo una settimana ha iniziato a lamentare affanno, inappetenza, un abbassamento della voce, ed aveva una continua tosse con spurgo che per i dottori che lo avevano in cura era normale in quanto mio padre era fumatore ed aveva smesso in seguito all'intervento.Più volte si è sottoposto a visita cardiologica, elettrocardiogramma ed in data 3 agosto gli è stato fatto un ecocardiogramma, un eco all'addome ed al torace ed è risultato tutto regolare.In seguito ad una più forte crisi di affanno l'11 agosto è stato sottoposto ad un elettrocardiogramma che secondo la dott.ssa non destava preoccupazione e una tx al torace dalla quale è risultata una polmonite e quindi è stato curato con bentelan, lasix, ciproxin, bisolvon.Purtroppo il 17 agosto mio padre ha avuto una crisi respiratoria con conseguente arresto cardiaco il tutto è accaduto in venti minuti e noi non sappiamo nemmeno quale sia stata la causa che ce l'ha portato via.Potrebbe essere così gentile da potermi dare anche un pur minima spiegazione di quello che sia potuto accadere.La ringrazio e le chiedo scusa se mi sono dilungata troppo