08-04-2008

Buongiorno dottori, la mia domanda è la seguente:

Buongiorno dottori, la mia domanda è la seguente: su un sito medico c'è scritto che riguardo l'epatite C si sono creati troppi allarmismi e che il rischio che si corre dalla parrucchiera con una spazzola o dall'estetista con forbicine, limette o comunque oggetti che provocano lesioni alla cute, è solamente teorico perchè non esiste un solo caso di contagio al mondo avvenuto in questo modo. Inoltre aggiungono che se fosse vero il contrario, tutti saremmo malati di epatite C perchè sono rari i casi in cui sia estetiste che parrucchiere rispettano le comuni norme igieniche. Su questo mi sento di darle ragione perchè anch'io vado spesso dalla parrucchiera e dall'estetista e non hanno mai sterilizzato gli oggetti. Mi rivolgo a voi perchè penso che sapete quello che dite e riesco a fidarmi solo di voi perchè questo sito è veramente serio. Confermate quello che hanno detto su quel sito?
Dr. Fegato.com
Risposta di:
Dr. Fegato.com
Risposta
Riteniamo che in questi casi bisogna essere giudiziosi in quanto il vero non sta né da una parte né dall’altra ma, come spesso accade, nel mezzo. Il fatto che un comportamento sia a rischio non significa che comporti sempre il contagio. Tuttavia esistono dei dati epidemiologici in cui viene messo in risalto la possibile fonte di contagio rappresentata dall’effettuare tali procedure estetiche, soprattutto nei casi in cui esiste un basso livello di igiene.
TAG: Epatologia | Fegato | Gastroenterologia | Medicina interna