Buongiorno,mia moglie (anni 47) ha iniziato nel Febbraio 2008 a sottoporsi ad un trattamento con Herceptin, preceduto da un trattamento chemioterapico (n. 2 cicli da 4 sedute) a fronte di un tumore mammamrio maligno operato con mastectomia totale di un seno nell'Agosto 2007. In occasione dell'ultimo esame ecocardiografico di controllo (avvenuto... Leggi di più pochi giorni fa..) le hanno riscontrato un "lieve reflusso cardiaco" (premetto che il suo cuore è stato sempre valutato come in ottime e favorevoli condizioni per la terapia in essere). Si tratta di un sintomo non degno di rilievo o potrebbe trattarsi dell'inizio di un problema di cardiotossicità (esistente in forme temporanea o permanente) dovuto all'attuale trattamento (l'assunzione di Herceptin prevede altre n. 4 sedute già programmate, una ogni tre settimane a partire dal prossimo 02 Ottobre...) ? Cosa ritenete che sia il caso di fare vista la situazione?In attesa di un Vostro cortese riscontro porgo cordiali saluti.