12-05-2008

Buongiorno, sono un ragazzo di 26 anni e da circa

Buongiorno, Sono un ragazzo di 26 anni e da circa un anno soffro di un fastidio continuo al lato sinistro del petto. Poichè il tutto è iniziato dopo un lutto familiare il mio medico curante ha imputato la causa a stress e somatizzazione (premetto che sono una persona ansiosa) indicandomi una terapia con Xanax che ho effettuato regolarmente. Da circa qualche mese il fastidio è ricomparso, provo una sensazione di pesantezza, bruciore e dolore alla mano sinistra con formicolii alle dita. Premetto che ho effettuato l'elettrocardiogramma, visita da cardiologo e radiografia toracica. Passo diverse ore davanti al pc, potrebbe essere effettivamente una causa di postura/stress e quindi muscolare, oppure è consigliato effettuare degli approfondimenti dal punto di vista cardiovascolare? Grazie. Simone
Redazione Paginemediche
Risposta di:
Redazione Paginemediche
Risposta
Mi pare che lei abbia già controllato con ECG e visita cardiologica la situazione cardiaca, e non è emerso nulla di patologico. Non farei al momento altri esami cardiologici. E’ possibile quindi che la causa sia extracardiaca (anche la postura errata al PC può certamente contribuire al tipo di sintomatologia da lei descritta e avvertita). I formicolii alle mani possono dipendere da una sofferenza dei nervi che decorrono dal collo alle braccia (artrosi e/o contratture cervicali possono dare questi sintomi).
TAG: Cuore | Malattie dell'apparato cardiovascolare