09-05-2008

Buongiorno, sono un ragazzo di 41 anni, nel 2006

Buongiorno, sono un ragazzo di 41 anni, nel 2006 dopo aver fatto un'ecografia addome completo mi hanno diagnosticato una marcata steatosi epatica, premetto che sono un tipo che non beve alcolici, ma che dal 2002 sto assumendo dei farmaci ansiolitici in questa modalità: la mattina 10 gocce di En, e una compressa di elopram 20 mg, la notte prima di coricarmi una compressa di zyprexa da 2,5 mg e altre 10 gocce di En. Queste medicine le sto prendendo come sopra riportato dal 2002, aggiungo anche che prima di assumere questi farmaci pesavo circa 60 kg per un'altezza di 1.88, poi con la assunzione dei farmaci ho iniziato ad assimilare con l'alimentazione e oggi peso 96 km. Ammetto anche di mangiare in modo scorretto e non ho mai seguito una dieta. Sempre nel gennaio del 2006 ho eseguito gli esami del sangue dove gli esiti erano: uricemia 9.0 (3.4 - 7.0), proteine totali 8.9 (6.2 - 8.5), ast 85 (
Dr. Fegato.com
Risposta di:
Dr. Fegato.com
Risposta
Le alterazioni epatiche che lei presenta non sono da trascurare, anzi vanno prese seriamente in considerazione essendo un campanello di allarme che deve essere ascoltato. Nel suo caso ci sono più buoni motivi per giustificare il danno epatico: obesità, uso di farmaci, dieta scorretta. Tuttavia è in tempo, a nostro avviso, di poter ripristinare una condizione normale se osserva una dieta rigorosa e ripristina il peso corporeo normale, senza che sia necessario l’uso di alcun farmaco. Possiamo consigliarle di rivolgersi a Cagliari al Dr. Pilleri Gianpaolo – Epatologia - Ospedale G. Brodzu S. Michele Via Peretti - Tel. 070 532241.
TAG: Epatologia | Fegato | Gastroenterologia | Medicina interna