02-04-2008

Buongiorno sono una ragazza di 26 anni, 3 anni fa

buongiorno sono una ragazza di 26 anni, 3 anni fa mi è stato riscontrato 1 grosso calcolo alla cistifellea e ho sofferto di coliche biliari varie volte. come terapia al momento del bisogno prendo spasmex e supposte orudis. sto sempre a dieta evito i grassi anche vegetali,i cibi elaborati, le uova. ultimamente però qualsiasi cosa mangio mi fa star male(ad esempio anche solo un piatto di pasta senza condimento), ho senso di pesantezza dolore addominale mal di schiena, nausea e vomito ma le coliche biliari non vengono.il dottore mi ha prescritto pure omeprazolo x vedere se era un caso di reflusso gastroesofageo e devo fare la gastroscopia. ho fatto anche le analisi del sangue è tutto normale ma ho più globuli bianchi dovuto al fatto che ho le paresti della cistifellea ispessite. ho fatto anche una vistita dal chirurgo e mi ha consigliato la laparoscopia ma io ho paura, mi aveva prescritto un antibiotico in gocce da mettere sotto la lingua da prendere prima di venirmi il dolore,ma non l'ho mai provato. vorrei sapere se il fatto che ogni volta che mangio qualcosa mi fa venire dolori è dovuto alla presenza del calcolo (anche se non mi viene la colica) o se è dovuto allo stomaco perchè veramente non so più cosa mangiare, e non posso mai andare a mangiare fuori per paura di questi dolori che potrebbero venirmi anche se non mangio cibi grassi. grazie
Dr. Fegato.com
Risposta di:
Dr. Fegato.com
Risposta
Da quanto riporta si può ritenere che la sintomatologia sia causata dalla calcolosi alla colecisti. Pertanto è indicato l’intervento chirurgico di colecistectomia per via laparoscopica.
TAG: Epatologia | Fegato | Gastroenterologia | Medicina interna