28-03-2008

Buongiorno sono una ragazza di 27 anni e ho un

Buongiorno sono una ragazza di 27 anni e ho un prolasso mitralico di grado severo di entrambi i lembi a tipo degenarazione fibro-elastica, con flair completo del posteriore e rottura di corda di primo ordine per P2 e prolasso a carico A2. Devo sottpormi ad un intervento di plastica o sostituzione valvolare ed ho pensato di rivolgermi all'istituto San Raffaele di Milano, anche se abito in Emilia Romagna. perchè so che li il Prof. Alfieri, utilizza metodi meno invasivi, come la minitoracotomia sottomammaria;cosa che qui nella zona non viene fatta e ci si deve affidare a metodi sicuramente convalidati ma piu invasivi. Vorrei informazioni su questo tipo di intervento, su come avviene, sul decorso post operatorio, anche perchè devo fare l'intervento entro l'anno perciò devo prendere una decisione. Grazie per l'attenzione. Elisa
Redazione Paginemediche
Risposta di:
Redazione Paginemediche
Risposta
Cara Elisa, il percorso correttivo chirurgico è sostanzialmente indiscutibile, per non permettere al malfunzionamento della valvola di causare modificazioni irreversibili alle camere cardiache. Credo che la scelta della sede e del chirurgo siano di eccellenza. In ogni caso le informazioni che lei chiede necessitano di un colloquio diretto con il medico operatore. Anche la Cardiochirurgia del Prof Valfrè di Treviso è specializzata nella riparazione della valvola mitralica prolassante. Senta entrambi i professionisti.
TAG: Cuore | Malattie dell'apparato cardiovascolare