Gentile Professore,mia madre di anni 66 anni, a seguito di ADK colondi diagnosi in paziente con CA mammario, l'oncologo ha consigliato di effettuare una ECO organi addome superiore, inferiore e aorta addominale dalla quale é emerso il seguente referto:Fegato nei limiti morfologici e dimensionali, con rilievo in corrispondenza della cupola epatica di formazione ovoidale iperecogena 17 mm di diametro, compatibile in prima ipotesi diagnostica con angioma (di cui se ne indica a follow up ecografico ed eventualmente verifa con TC e/o RM.)Vie biliari intraepatiche lievemente dilatate. Epatocoledoco lievemente ectasico e contenente, nel suo tratto intermedio, formazione iperecogena sottesa da cono d'ombra del diametro di circa 9 mm di probabile natura litiasica.Colicisti completamente occupata da materiale ipo-iperecogeno (fanfo? microcalcoli?), con rilievo di formazione litiasica di 8 mm circa a livello infundibulare. Non reperti ecografici di rilievo a carico di pancreas, reni e milza.Aorta renale di calibro e decorso regolari, vescica a contenuto transecogeno e con pareti regolari.Utero e annessi come di norma.Dei reperti epatobiliari se ne indica consulenza specialistica chirurgica.Desidererei ricevere dei consigli su come muoverci rispetto al quadro emerso dall'esame effettuato. Nello specifico é necessario intervenire chirurgicamente e in modo urgente per la colicisti e l'epatocoledoco? E per il rilievo in corrispondenza della cupola epatica di formazione ovoidale iperecogena 17 mm di diametro che tipo di esami consiglia? Restando in attesa di cortese riscontro, ringrazio per la consulenza.DN