Search

I medici più attivi

Ultimi articoli

15-06-2018

Celiachia

Salve,

all'età di 18 mesi sono stata ricoverata urgentemente all'ospedale Gaslini di Genova, per scariche continue di dissenteria anche 20 volte al giorno, dalle cose che so tramite mia mamma, hanno riscontrato che avevo i villi dello stomaco appiattiti e per questo mi hanno cominciato ad alimentare per dei mesi solamente con cose liquide e di soia per poi rintrodurmi l'alimentazione normale, io sono sempre stata molto stanca (dormivo di continuo) ho sempre avuto una pancia gonfissima con coliche continue e sono sempre stata anemica e per questo mi hanno tolto i legumi pensando fossero quelli che mi davano noia.

All'età di 11 anni mi è venuto il primo ciclo poi però un giorno avevo dei dolori fortissimi alla pancia pensando fosse appendice mi hanno portata al pronto soccorso e in realtà avevo una ciste enorme e da li è iniziato il calvario. Il ciclo mi veniva una volta all'anno se mi veniva con una continuità di un mese e con un flusso abbondante e con cisti, mi hanno effettuato nel giro di una settimana 2 risonanze magnetiche perchè volevano operarmi e da li è sorto il dubbio che io fossi celiaca ma che avessi anche l'endometriosi, però non hanno piu detto nulla e la cosa del ciclo si è risolta verso i 18 anni prendendo la pillola,( che devo prendere a vita cosi dicono) e per la celiachia non ho risposte solamente la mappa genetica positiva, mi hanno detto di togliere il glutine e sono stata meglio poi pero ho cominciato di nuovo a mangiare normale perche io volevo delle risposte certe che io fossi celiaca e nel 2015 ho ricominciato a mangiare normale e nel giro di 2 anni ho preso 20 kg e la spiegazione della mia dietologa è stata che " sicuramente non ho mai assimilato il cibo e per questo io sono sempre stata magra e dal momento in cui ero infiammatissima e ho tolto il glutine ho cominicato ad assimilare tutto e sono ingrassata" poi qualche mese fa ho perso sensibilità nella parte esterna alla gamba destra ma tutti gli esami sono apposto, e ho scoperto l'allergia al nichel e lattice.

Tutti i medici dicono che io sia allergica al lattosio pero gli esami sono apposto e quindi i medici mi consigliano di farmi vedere da uno psicologo perchè secondo loro sono io che mi faccio tutte queste paranoie..il problema è che sto male e non so cosa fare. aiutatemi...grazie

Risposta di:
Dr. MARIO GUSLANDI
Specialista in Gastroenterologia
Risposta

Una storia molto confusa che va chiarita in modo definitivo ( ma é mai stata da un gastroenterologo?!?) Se attualmente assume glutine può eseguire i test anticorpali per la celiachia ( NON il test genetico) e avere finalmente una risposta precisa in questo senso. Per quanto riguarda il lattosio, non é questione di opinioni e sensazioni: esiste un esame specifico per stabilire una volta per tutte se soffra o meno di questa intolleranza.

TAG: Adulti | Allergie | Allergologia e immunologia clinica | Bambini | Disturbi gastrointestinali | Esami | Gastroenterologia | Giovani | Intolleranze | Nutrizione | Psicosomatica
er icon on white
Non hai trovato quello che cercavi?
Chiedi un consulto gratuito agli esperti di Paginemediche!