07-02-2006

Centro cardiologico

Il mio bambino lamenta di tanto in tanto tachicardia parossistica (il Cuore batte forte forte) in alcuni momenti sono stata presente, e l'episodio accadeva a riposo, in altri in movimento ma sicuramente lo preoccupavano, perche era un pò spaventato e sicuramente avvertiva che era qualcosa di diverso. ho cercato di rilevare la frequenza c. ma mi è stato impossibile. ogni tanto rilevo il polso ed ho notato qualche volta Aritmia, cioè quattro battiti ritmici lieve pausa altri battiti ritmici. Ho riferito il tutto ad un cardiologo, il quale mi ha detto che le possibilità possono essere, o una Terapia farmacologica, o una scarica attraverso un sondino esofageo per ablare, o potrebbe col tempo risolversi da solo. comunque mi ha consigliato di rilevare la frequenza, e di stare a vedere. cosa ne pensa l'esperto? Inoltre il bambino riferisce che quando fa una corsa deve fermarsi perchè sente il cuore battere forte. la ringrazio. Una mamma preoccupata.
Redazione Paginemediche
Risposta di:
Redazione Paginemediche
Risposta
Attualmente si ritiene indispensabile fare una corretta diagnosi delle tachicardie come quelle riferite da suo figlio se non gia’ disponibile. Infatti e’ molto importante conoscere il meccanismo della tachicardia che puo’ indirizzare verso una terapia differente. Le consiglio vivamente di affidarsi ad un centro cardiologico specializzato che l’aiutera’ ad intraprendere il percorso diagnostico piu’ opportuno e ad eseguire la terapia migliore. Al giorno d’oggi il successo delle tecniche ablative soprattutto per alcune forme raggiunge il 95-98% e puo’ eliminare il problema per sempre senza obbligare a prendere farmaci per lunghi periodi di tempo. I sintomi che riferisce suo figlio dovrebbero permettere una corretta diagnosi con una certa facilita’ e quindi portare in tempi brevi alla risoluzione del problema.
TAG: Cuore | Malattie dell'apparato cardiovascolare
er icon on white
Non hai trovato quello che cercavi?
Chiedi un consulto gratuito agli esperti di Paginemediche!