15-02-2006

Ciao, sono un ragazzo di 29 anni, e sono ansioso

Ciao, sono un ragazzo di 29 anni, e sono ansioso tanto per non esagerare da una ventina di anni. Però da circa un anno ho iniziato ad avere paura delle palpitazioni, cosa che prima non mi spaventavano affatto. Tutto questo a causa di un episodio accaduto circa un anno fa, ero in macchina e ad un tratto ho sentito il Cuore battere forte forte, non mi sono allarmato. Mi sono fermato ho iniziato a respirare profondamente come facevo di solito, ma non riuscivo a farla smettere e da li sono andato in panico totale. Ho preso la macchina e sono andato nella sede della CROCE VERDE dove mi hanno portato in ambulanza al pronto soccorso, dicendomi che era un attacco di Ansia. Però da quell'episodio sono rimasto turbato ho molta paura di andare in macchina temendo un altro attacco. In parole semplici ho il terrore che la palpitazione mi duri tantissimo e che possa succedermi qualche cosa. premetto che ho fatto tutti gli esami possibili risultando tutti negativi. Vorrei sapere se devo preoccuparmi di queste palpitazioni. Grazie anticipatamente. ANDREA
Redazione Paginemediche
Risposta di:
Redazione Paginemediche
Non deve preoccuparsi delle palpitazioni in sé, ma dei livelli di ansia che le determinano. In altre parole, non deve pensare a curare la tachicardia o le extrasistoli, ammesso che vi siano, ma chiedersi se è il caso di curare l’ansia, ed eventualmente come (psicologo, farmaci? Credo che dovrebbe consigliarla chi la conosce meglio, che dovrebbe essere il suo medico di base).