30-09-2016

Ciclo in ritardo: da cosa può dipendere?

Salve Dottore, provo a spiegarLe la mia situazione. Ho avuto l'ultima mestruazione il 20/08/2016 quindi il 20/09/2016 aspettavo la successiva. Ma ad oggi, 28/09 ancora niente. Preciso che da Giugno non erano più circa 28 giorni di distanza tra un ciclo ed un altro ma 30/33 (ho perso un po' di peso e sicuramente ciò è stata la causa di questi ritardi).
Dal 09/08/16 ho dovuto eliminare tanti alimenti dalla mia alimentazione come lieviti, pollo, riso, tacchino, tutti i latticini ecc ed iniziare ad assumere dei fermenti lattici della Pegaso AxiDophilus 60 (che ancora tutt'oggi prendo). Il mio ultimo rapporto sessuale risaliva al 18/11/15 ma a Settembre ho ripreso a farlo (tutti sempre protetti e mai nessun preservativo si è rotto) e avendo avuto una piccola lesione ho dovuto applicare uno spray il Trofodermin 5 mg/ml per circa una settimana per 3 volte al giorno.
Attualmente ho la possibilità di far rientrare nella mia alimentazione molti alimenti anche se al momento ho iniziato (per scelta) con il pollo e con il panino (per forza). Ho pochi sintomi, solo raramente ho avvertito piccole fitte provenire dall'interno, anche se a volte mi sale il dubbio che non fossero reali ma frutto della mia immaginazione addirittura. Precisando che vorrei comunque procedere ad una visita il prima possibile e che procedere con il test di gravidanza credo di non farcela, nonostante la sicurezza che non ci siano stati inconvenienti. Vorrei chiederLe, possono i fermenti lattici (soprattutto), il mio cambio di alimentazione, l'aver ripreso ad avere rapporti ostacolare l'arrivo delle mestruazioni? In attesa di una sua risposta, La saluto.
Risposta di:
Dr. Cesare GentiliDottore Premium
Ginecologo, Specialista in Anatomia patologica e Oncologia
Risposta
Talora cambiamenti di regime alimentare o altri fattori legati allo stile di vita quali stress, emozioni, viaggi possono portare a transitorie alterazioni del ritmo mestruale che non devono costituire motivo di aprressione.
TAG: Ginecologia e ostetricia | Organi Sessuali | Salute femminile
er icon on white
Non hai trovato quello che cercavi?
Chiedi un consulto gratuito agli esperti di Paginemediche!