14-03-2018

Colonscopia

Buongiorno, mia figlia (ha 27 anni), intollerante al lattosio, è stata dalla Gastroenterologa per problemi da anni di alvo alterato con parecchi episodi di feci molli/diarrea e/o feci caprine.

Questi sintomi li ha sempre avuti ma si sono accentuati all'età di 12 anni subito dopo aver avuto una brutta salmonella.

Ha eseguito gastroscopia e colonscopia e altri esami che Le invio chiedendo anche un Suo parere. (Dovrà fare anche gli esami ematochimici per intolleranza al glutine).

Ora sta assumento su indicazioni della GE 3 Asacol al giorno, 2 Butyrose, 1 Pantopranzolo 40.

GASTROSCOPIA

Esofago regolare per calibro, peristalsi e rielievo mucoso fino al terzo inferiore.

Cardias: giunto esofago gastrico (linea Z) a 35 cm dall'AD, on jato diaframmatico continente.

Stomaco: cavità gastrica ben distendibile con discreta quantità di succo gastrico limpido commisto a bile. Fondo e corpo con mucosa gastrica lucente, di colorito iperemico come da gastropatia da reflusso biliare. Pliche gastriche ben distensibili. In retroversione non sono evidenti lesioni sottocardiali. Antro con parete plastiche mucosa iperemica ed alcune aree erosive. Piloro regolare, plastico.

Duodeno: bulbo con mucosa rosea e liscia. Seconda porzione diodenale con normale rappresentazione delle pliche ed ipo rappresentazione dei villi.

Conclusioni: quado endoscopico di gastropatia da reflusso biliare in attesa di caratterizzazione istologica. ESAME ISTOLOGICO: campione di mucosa duodenale (comprendente muscolaris mucosae) con normale rapporto villo/cripta(v.n.=3/1) e con infiltrato linfocitario intrapiteliale CD3 positivo pari a 12/100 Enterociti (v.n.minore 25/100) Gastrite non atrofica dell'antro (intensita della flogosi cronica = +/-- Gastrite non atrofica dell'area di transizione ossintico-antrale(intensità della flogosi cronica = +/--) Gastrite non atrofica della mucosa ossintica (intesità della flogosi cronica +/--) COLONSCOPIA: Retto, sigma, colon e ceco sono nella norma, valvola iloececale non è superabile. Conclusione: quadro pancoloscopico nei limiti Esame istologico:Mucosa del grosso intestino o(anche comprendenti muscularis mucosae) con distorsione del profilo delle cripte, iperplasia mucipara dei colociti e con edema e minima flogosi linfomonocitaria/granulocitaria eosinofila della lamina propria (1,2,3,4) associata a focale criptite/endocriptite (3).

Conclusione: PANCOLITE DI BASSO GRADO CON ISTOLOGICO ALTERATO. TEST DI PERMEABILITA’ INTESTINALE 3 ZUCCHERI DIURESI 6 ORE 100 mL LATTULOSIO ESCRETO 0,415 % MANNITOLO ESCRETO 10,600 % SACCAROSIO ESCRETO 0,401 % RATIO LATTULOSIO/MANNITOLO * 0,039 <0,030 CALPROTECTINA FECALE 38 ug/g fino a 50 ANTICORPI ANTI CITOPLASMA DEI GRANULOCITI NEUTROFILI (ANCA) Ab anti ANCA (IFI) Negativo Ab anti Proteinasi III (FEIA) 0,3 ELIA KU/L Negativo: < 1,9 Dubbio: 2,0 - 3,0 Positivo: > 3,0 Ab anti MPO s (FEIA) 0,1 KIU/L Negativo: < 3,4 Dubbio: 3,5 - 5,0 Positivo: > 5,0 ANTICORPI ANTI SACCHAROMYCES CEREVISIAE Anticorpi anti ASCA IgA 1,1 KU/L Negativo: < 10,0 Positivo: > 10,0 Anticorpi anti ASCA IgG * 81,2 KU/L Negativo: < 10,0 Positivo: > 10,0 PROFILO EMATOLOGICO Citometria: B-LEUCOCITI * 3,21 x10.9/L 4,40 - 11,00 B-ERITROCITI * 4,29 x10.12/L 4,31 - 5,10 B-EMOGLOBINA 126 g/L 123 - 153 errore totale <2,0% B-EMATOCRITO 0,381 L/L 0,360 - 0,450 MCV 88,8 fL 80,0 - 96,0 MCH 29,4 pg 26,0 - 33,0 MCHC 331 g/L 320 - 360 RDW 12,3 % 11,2 - 15,6 B-PIASTRINE 180 x10.9/L 150 - 450 Conteggio Differenziale dei Leucociti: B-NEUTROFILI * 1,49 x10.9/L 1,80 - 7,80 46,4 % B-LINFOCITI 1,25 x10.9/L 1,10 - 4,80 38,9 % B-MONOCITI 0,38 x10.9/L 0,20 - 0,96 11,8 % B-EOSINOFILI 0,08 x10.9/L 0,00 - 0,50 2,5 % B-BASOFILI 0,01 x10.9/L 0,00 - 0,20 0,3 % P-FERRITINA 19 ug/L 10 - 120 P-FERRO 23,1 umol/L 9,0 - 30,4 errore totale <11,6% S-RAME 24,4 umol/L 12,5 - 24,4 P-ZINCO * 18,8 umol/L 10,7 - 18,4 ELETTROFORESI DELLE PROTEINE PLASMATICHE S-PROTEINE TOTALI 68,4 g/L 64,0 - 83,0 Rapporto ALBUMINA/GLOBULINE 1,38 ratio 0,99 - 1,76 ZONA ALBUMINICA 58,00 % 55,80 - 66,10 " ALFA 1 4,60 % 2,90 - 4,90 " ALFA 2 9,30 % 7,10 - 11,80 " BETA 1 * 7,60 % 4,70 - 7,20 " BETA 2 3,80 % 3,20 - 6,50 " GAMMA 16,60 % 11,10 - 18,80

Commento: lieve incremento della frazione beta-1 globulinica.

La ringrazio. Cordiali saluti

Risposta di:
Dr.ssa Ida Fumagalli
Specialista in Allergologia e immunologia clinica e Diabetologia e malattie del metabolismo
Risposta

Ovviamente per rispondere adeguatamente bisognerebbe sottoporre la ragazza a una visita approfondita comprendente una anamnesi accurata che comprenda informazioni sullo stile di vita, assunzione di farmaci, fumo, sostanze, dieta, alcolici, pillola......FANS. Utile approfondire nel senso di celiachia o intolleranza non celiaca al glutine, allergie alimentari o altre allergie. Controllerei anche eventuali parassitosi. Gradualmente va approfondito il problema senza ansie inutili. Per ora mi atterrei a una dieta a ridotto contenuto di lattosio e consiglierei un ciclo di probiotici e di vitamina D se fosse insufficiente. Se fumasse abolisce il fumo. Eviti caffè e bibite e succhi di frutta. Non beva alcolici e non assuma FANS. Mangi frutta e verdura ogni giorno meglio cruda.

Provi a evitare lieviti.

TAG: Adulti | Allergologia e immunologia clinica | Anestesia rianimazione e terapia intensiva | Apparato Digerente | Biochimica clinica | Dieta | Disturbi gastrointestinali | Esami | Gastroenterologia | Giovani | Intolleranze | Nutrizione | Patologia clinica