Buongiorno,Sono stato operato tre anni fa di stabilizzazione vertebrale L4 L5, per lisi. Istmica. Viti e barre in titanio disco in carbonio. Dopo l'intervento ho avuto ematoma epidurale mai trattato e dimesso con sindrome della cauda equina. Nonostante cure e terapie I dolori sono sempre più forti e nessun farmaco mi fa effetto. Sono stato indagato... Leggi di più e straindagato ma con nessun miglioramento sui sintomi anzi sempre peggio. Sono stato ricoverato in una Usu con risultato soddisfacente perchè mi hanno insegnato molto. soprattutto su vescica (neurogena e con danni muscolari) e intestino che sono gestiti con cateteri ma I dolori e le insensibilità sono peggiorate. Una recente RM+Mdc, quasi uguale alle precedenti , salvo "riduzione volumetrica del tessuto intracanalare perisacculare posteriore in L4-L5 con parziale estensione a entrambi I forami di coniugazione. Il tessuto non mostra impregnazione contrastografica e presenta un segnale omogeneamente ipointenso nelle sequenze T2, espressione di tessuto fibroso maturo".Sono in attesa di neurostimolatore spinale ma giorno per giorno peggioro sui sintomi, quasi a cascata.Stare in piedi e camminare è arduo. Seduto benino, quasi bene sdraiato. Dolori ai polpacci, piede dx, glutei, zona lombosacrale sempre in tiro. Ammesso che sia la fibrosi, e prima della Nms, è possibile un reintervento per ridurre le cicatrici anche se il rischio che ritornino è alto? Non sarei molto dell'idea (ho già dato abbastanza) ma non è per niente piacevole continuare così!!! Sono abbastanza disperato e gli specialisti che ho consultato non hanno molto da suggerire.Grazie per gli eventuali pareri. Buone Feste a tutti.