29-11-2012

con biopsia negativa

Ho 60 anni. Soffro da anni di generici sintomi di sofferenza alla prostata: sensazioni di dolenzia a livello del pube, leggero fastidio uretrale, nicturia e mitto ipovalido. Dopo un dosaggio del Psa (6,41, libero 0,92 rapporto 0,16) mi sono rivolto all’urologo il quale riferisce: ”Esame obiettivo: prostata congesta in toto non noduli, 1x1,6. Eco: adenoma 40, ecoTR: piani di clivaggio rispettati, eco struttura iperecogena come da flogosi, non aree sospette. Conclusioni: urorec + novixon. Ripetere PSA dopo tre mesi. Se invariato biopsia random”. Dopo tre mesi ho rifatto il dosaggio del Psa preceduto da 10 giorni di assunzione antibiotici e antinfiammatori. I valori non si sono spostati in modo significativo(PSA 6.01, libero 0,96, rapporto 0,16) e perciò mi sono sottoposto a biopsia( 12 prelievi) con il seguente esito: ”Parenchima prostatico sede,localmente, di iperplasia ghiandolare: Assenti figure neoplastiche”. Dopo due mesi con assunzione di urorec+ novixon ho rifatto il PSA ed è risultato in ulteriore lievitazione(PSA 7.54, libero 1.09, rapporto 0,14). Sono entrato, a questo punto, nella spirale atroce del dubbio. Vorrei un consulto per una valutazione sul che fare. Grazie.
Risposta

Gentile Signore,

il PSA che aumenta con biopsia negativa è uno dei più comuni dilemmi dell'urologia moderna. Un solo risultato in ulteriore ascesa non è significativo per prendere alcuna decisione. L'ipotesi di ripetere una biopsia ad elevato numero di prelievi (cosiddetta "di saturazione - che si effettua in anestesia) può confermarsi in base ad almeno 2-3 risultati che confermino la tendenza all'aumento. Nel frattempo può essere opportuno eeguire il dosaggio sulle urine del marcatore PCA3. Questo risulato può fornire allo specialsita qualche elemento in più per prendere delle decisioni. Se lei ha dei disturbi evidenti nell'urinare, potrebbe anche essre opportuno effettuare un intervento disostruttivo endoscopico, che al tempo stesso può attenuare i disturb e fornire materiale molto abbondante per l'esame istologico.

Saluti

TAG: Reni e vie urinarie | Urologia
er icon on white
Non hai trovato quello che cercavi?
Chiedi un consulto gratuito agli esperti di Paginemediche!