Search

I medici più attivi

Ultimi articoli

31-07-2012

confronti non possibili

Sono una donna di 39 anni, 6 anni fa ho avuto un tumore al seno e da lì a poco (anche se io già ne soffrivo) mi si sono scatenati attacchi di panico ed ansia. Dal mese di dicembre si è associata anche una forte depressione, per questo ho deciso di andare da una psichiatra, la quale mi ha prescritto le gocce EN (e mi ha tolto le xanax che prendevo ) e il farmaco xeristar da 60. Premetto che in alcuni periodi quando sto nel picco degli attacchi di panico e di ansia mi fanno male tutte le giunture e mi era stato detto che soffrivo di fibromialgia.Ora, la mia domanda è questa. perchè non mi è stato dato un farmaco di paroxetina ma lo xeristar? mentre all'inizio mi stava facendo bene, ora gli attacchi di panico mi si sono accentuati. Forse non è la cura giusta?
Risposta

Gentile utente,

   purtroppo non è possibile entrare a distanza,nelle scelte terapeutiche del suo curante,che,in base alla propria esperienza avrà cercato di consigliarle il farmaco a lei più consono.

    Purtroppo non tutti i soggetti reagiscono alle terapie in meniera standard,spesso vi sono differenze genetiche e strutturali che vanno valutate nel tempo.

   Se ha notato un calo di efficacia nella terapia,è opportuno che lei lo segnali al suo Psichiatra curante che potrà prendere le decisioni del caso,anche in base alle reazioni che lei ha presentato nell'uso del primo farmaco.

   Cordiali saluti

Piergiorgio Biondani.

TAG: Malattie psichiatriche | Psichiatria | Salute mentale
er icon on white
Non hai trovato quello che cercavi?
Chiedi un consulto gratuito agli esperti di Paginemediche!