Search

I medici più attivi

Ultimi articoli

08-02-2019

Congestione prostatica

Salve, causa dolore al glande in erezione e senso di non svuotamento della vescica mi sono rivolto al medico. Ho fatto analisi urine e tampone uretrale, la prima con esito negativo e la seconda con esito positivo (escherichia coli). Dopo cura antibiotica prolungata nessun cambiamento quindi mi sono rivolto ad un urologo che mi ha diagnosticato una Congestione Prostatica (volume raddoppiato della prostata). La cura: cistipost, langiron e colonir per 40 gg. Dopo due mesi stesso problema. Ci sono due fattori che ci tengo a precisare e che sicuramente concorrono nel manifestarsi dell'infezione: 1) il mio lavoro (10 ore seduto); 2)le feci non sono solide neanche diarroiche ma tendono a sfaldarsi. Ora vorrei capire se la cura è corretta visto che il lapacho (cistiprost) è un antibatterico. Non sarebbe il caso di integrare con serenoa repens (urogermin prostata) per migliorare anche i tessuti prostatici e ridurre il volume oltre che con cistiprost per combattere l'infezione? grazie

Risposta

La notevole sedentarietà ed una funzione intestinale non buona sono certamente importanti fattori di rischio e dovrebbero essere corretti con opportuni provvedimenti, anche specialistici per quanto riguarda l’intestino (colite? intolleranze alimentari?). I prodotti che le sono stati consigliati sono integratori alimentari e non farmaci, pertanto la loro azione è molto variabile ed imprevedibile. Considerati gli scarsi risultati e la,persistenza dei sintomi, sarebbe il caso di rivedere la prescrizione. Questo deve essere però fatto da un nostro Collega che la possa seguire direttamente, noi a distanza non possiamo dire molto di più.

TAG: Andrologia | Urologia
er icon on white
Non hai trovato quello che cercavi?
Chiedi un consulto gratuito agli esperti di Paginemediche!