15-02-2018

Consulto su esito spermiogramma

Buongiorno Dottore, da circa un anno con la mia compagna stiamo cercando di avere un bambino, ma purtroppo non ci stiamo riuscendo. Abbiamo entrambi 30 anni. Lei ha avuto l’ovaio policistico, ha assunto per circa 15 anni la pillola, ed adesso sta assumendo acido folico assieme al Mioxin (su consiglio della sua ginecologa) e sembra aver migliorato di parecchio la sua situazione. L’utero risulta regolare e le tube libere. A questo punto mi sono chiesto: ma sono io il problema? E per questo, ho effettuato lo spermiogramma (che poi di seguito riporto). I risultati mi sembrano (non ho però alcuna competenza medica) alquanto disastrosi. Ho quindi prenotato una visita Andrologica con il dott. Bolgan Armido, ma l’attesa è molto snervante.

Secondo Lei, qualche possibilità di concepire, con un liquido seminale del genere, esiste? Oppure tutto è perduto? Cosa mi consiglia di fare nel tempo che mi separa dalla visita specialistica? La ringrazio infinitamente, e spero in una Sua risposta. Modalita di Prelievo EIACULAZIONE COMPLETA Orario di Raccolta 10:00 Orario di Analisi 10:30 Valutazione Macroscopica Volume 5,5 mL ? 1,5 pH 8,0 ? 7,2 Aspetto Avorio opalescente Viscosita Nella norma Liquefazione Completa Valutazione Microscopica per la Motilità Concentrazione 3,5 10(6)/mL * ? 15,0 Motilita Progressiva 33 % ? 32 Motilita non Progressiva 8 % Immobili 59 % Spermatozoi totali con Motilita Progressiva 6 10(6) Vitalita (Test all'Eosina) 66 % ? 58 Valutazione Microscopica per la Morfologia Forme Normali 3 % * ? 4 Forme Anormali 97 % - Anomalie della Testa 63 % - Anomalie del Collo 22 % - Anomalie della Coda 12 % Elementi Linea Spermatogenica Alcuni Leucociti Assenti 10(6)/mL < 1,0 Cellule Epiteliali Rare Emazie Assenti Corpuscoli Prostatici Assenti Spermioagglutinazione Assente Osservazioni MARTEST: NEGATIVO. Non sono stati evidenziati anticorpi anti spermatozoi. Raccolta completa. Coagulo presente.

Risposta di:
Dr. Giovanni BerettaDottore Premium
Specialista in Andrologia e Patologia della riproduzione umana
Risposta

Gentile lettore, il suo quadro seminale presenta una oligoastenoteratozoospermia, cioè una non adeguata "quantità" di spermatozoi, una motilità e una morfologia non normali. A questo punto bisogna con il suo andrologo di fiducia iniziare un corretto iter diagnostico che prevede, come primo passo, proprio la ripetizione del suo esame del liquido seminale. Se confermate queste alterazioni allora sarà opportuno fare una valutazione ormonale completa, una indagine ecografica delle vie uro-seminali ed anche la ricerca di eventuali problematiche citogenetiche. In sintesi deve ora sentire o risentire il suo specialista, fatta la diagnosi poi si procederà verso la strategia terapeutica più mirata e corretta. Un cordiale saluto.

TAG: Andrologia | Esami | Giovani | Salute maschile | Urologia