SIDeMaST, la Società Italiana di Dermatologia medica, chirurgica, estetica e delle Malattie Sessualmente Trasmesse, lancia “Atopia Visita Virtuale”, la prima iniziativa di video-consulto dermatologico gratuito in Italia dedicata ai pazienti adulti affetti da dermatite atopica e da altre patologie correlate all’atopia.

L’iniziativa, promossa in collaborazione con Paginemediche, piattaforma di salute digitale, e con il contributo incondizionato di Sanofi Genzyme, è accessibile attraverso il portale atopia.paginemediche.it.

 

Un supporto specialistico a distanza per garantire continuità assistenziale

“Atopia Visita Virtuale” è un servizio rivolto ai pazienti adulti che convivono quotidianamente con i sintomi di patologie dermatologiche, come la dermatite atopica, e nasce dall’esigenza di garantire loro, anche alla luce dei recenti cambiamenti necessari per far fronte all’emergenza Covid-19, continuità assistenziale e accesso al miglior percorso di gestione della propria condizione tramite un supporto specialistico a distanza.

Tramite la pagina “Atopia Visita Virtuale”, i pazienti possono valutare in autonomia, in modo semplice e con pochi click, i propri sintomi attraverso la compilazione di un test sviluppato dai dermatologi esperti SIDeMaST, e scoprire se possono accedere gratuitamente al servizio di video-consulto. Una volta effettuato un test di autovalutazione, i pazienti ricevono un codice univoco per prenotare, all’interno dell’area dedicata della piattaforma di Paginemediche.it, il proprio video-consulto con un dermatologo esperto, scegliendo giorno e ora.

Grazie a questa iniziativa, unica nel nostro Paese, i pazienti che accedono al servizio di video-consulto possono beneficiare del supporto di uno specialista dermatologo che offre loro consigli e suggerimenti sulla dermatite atopica ed altre patologie dermatologiche correlate all’atopia al fine di accedere in tempi brevi al percorso di cura più appropriato”, afferma la Prof.ssa Peris, Presidente della SIDeMaST. Il supporto specialistico, l’assistenza a distanza e la riduzione dei tempi nel percorso di cura sono i principali benefici di “Atopia Visita Virtuale”.

Come dichiarato dal CEO di Pagimediche, Graziella Bilotta, “Il progetto ‘Atopia Visita Virtuale’ si inserisce nella strategia di Paginemediche orientata a favorire la gestione delle cronicità, soprattutto nel post Covid-19 e a facilitare la gestione dei pazienti con patologie molto diffuse come la dermatite atopica”.

 

Atopia Visita virtuale

I numeri della dermatite atopica in Italia

La dermatite atopica è una patologia infiammatoria cronica che colpisce la cute del viso e del corpo di neonati, bambini e adulti. Questa patologia è una tra le condizioni dermatologiche più diffuse e problematiche nei Paesi industrializzati: colpisce il 5-20% dei bambini e il 5-8% degli adulti. Nel 40-60% dei casi tende a migliorare durante l’adolescenza, ma si possono anche avere recidive oppure una prima comparsa della malattia in età adulta (33%).

L’esatta epidemiologia in Italia non è del tutto chiarita, ma la dermatite atopica nelle sue forme di varia gravità colpisce un numero significativo di persone. Una recente indagine sui centri specialistici italiani (dermatologici, allergologici) ha individuato oltre 35 mila pazienti adulti seguiti in Italia, di cui circa 8 mila pazienti affetti dalla forma grave della malattia. Inoltre, appaiono frequenti anche in questa indagine le patologie concomitanti, soprattutto asma e rinocongiuntivite.

Manifestazioni tipiche della patologia sono: rossore della pelle, prurito intenso e persistente, desquamazione e lesioni cutanee, a volte accompagnate da essudazione superficiale e infezioni.

Nelle forme moderate-gravi, la dermatite atopica è caratterizzata da lesioni che possono coprire la maggior parte del corpo, spesso accompagnate da secchezza, ferite essudanti e prurito intenso e persistente, uno dei sintomi più difficile da sopportare per i pazienti.

A causa del prurito e delle lesioni, spesso localizzate in zone sensibili e visibili, la dermatite atopica compromette significativamente la qualità di vita dei pazienti, con disturbi del sonno e un aumento di sintomi di ansia e depressione.

Di seguito, in dettaglio, alcuni dati sulla qualità di vita da un recente studio:

  • nell’86% dei casi, i pazienti con dermatite atopica grave hanno riportato sintomi di prurito tutti i giorni
  • il 61% dei pazienti con dermatite atopica moderata-grave ha riportato una severità del prurito di intensità tale da essere insopportabile
  • il 55% dei pazienti ha riportato un sonno disturbato per 5 o più giorni a settimana
  • per il 44% dei pazienti con dermatite atopica grave la propria vita sociale e ricreativa risulta compromessa
  • più del 50% degli adulti con DA ha riportato sintomi di depressione e/o ansia; le percentuali maggiori sono state riscontrate nei pazienti con la forma grave.