Search

I medici più attivi

Ultimi articoli

07-01-2014

Crisi emorroidaria dopo rapporti sessuali

Gentile dottore, sono un ragazzo di 23 anni. Sono omosessuale, e ho avuto rapporti anali ricettivi non protetti, solo con un partner. Nell'ultimo periodo ho notato rigonfiamenti dell'epitelio anale, e ho pensato che potesse trattarsi di emorroidi. Non ne ho mai sofferto prima. Ho preso due pastiglie di daflon al giorno per una settimana, ma non sono passate, anzi, in certi momenti mi sembrava che si stessero ritirando, e poi sono sempre tornate fuori alla prima evacuazione. Sono un po' preoccupato, premetto che sono un donatore di sangue, e l'ultima volta che ho donato erano passati più di tre mesi dall'ultimo rapporto con questo partner, e il test HIV, presente tra i valori analizzati, è risultato negativo, e non c'erano altri valori anomali, nonostante la situazione fosse già presente. Vorrei cercare di evitare di parlarne con il medico di base, perchè non sarebbe facile per me spiegare la situazione. Cosa mi consiglia? Dimenticavo, non provo dolore, a volte solo un po' di prurito, non ho stipsi, vado di corpo regolarmente, a volte, nel pulirmi, noto un po' di sangue. Questi rigonfiamenti sono proprio come delle palline. Ho avuto solo due rapporti con questo partner, entrambi non protetti, molto distanziati tra loro nel tempo, e il problema si è verificato solo dopo il secondo, dopo il primo non ho avuto nessun problema. Grazie mille per una risposta.
Risposta

 Gentile Signore, I sintomi descritti sembrano essere quelli di una congestione emorroidaria. Ritengo che debba essere valutato da un proctologo, prima di iniziare qualsiasi terapia. Non abbia remore nel riferire la sua omosessualità. Resto a disposizione x ulteriori chiarimenti.

TAG: Chirurgia generale | Gastroenterologia
er icon on white
Non hai trovato quello che cercavi?
Chiedi un consulto gratuito agli esperti di Paginemediche!