Quali sono i rapporti a rischio HIV?

Quali sono i rapporti a rischio HIV?

La possibilità di trasmettere l’infezione da Hiv dipende dal tipo di comportamento messo in atto.
In questo articolo:

Il contagio da HIV, il virus responsabile dell’AIDS, avviene oggi prevalentemente per via sessuale, a causa di rapporti non protetti: la trasmissione avviene attraverso il sangue, lo sperma e i fluidi vaginali.

Ecco una panoramica sui rapporti a rischio e sulle pratiche sicure.

Penetrazione vaginale

Il rapporto sessuale con penetrazione vaginale è a rischio per entrambi i partner: l'HIV è presente sia nello sperma maschile che nei fluidi vaginali; tuttavia, il rischio di contagio è maggiore per le donne che fanno sesso con uomini sieropositivi.

Il preservativo protegge dal rischio HIV se utilizzato correttamente dall'inizio del rapporto, al contrario rapporti non protetti con strumenti di barriera (coito interrotto e l'uso di anticoncezionali) aumentano la possibilità di contagio oltre che di contrarre altre infezioni sessualmente trasmesse.

Penetrazione anale

Il rapporto con penetrazione anale è quello più rischioso: la mucosa anale è delicata e – data la minore lubrificazione – più soggetta a lesioni e microtraumi; inoltre è più facile che lo sperma contenente virus entri nella circolazione sanguigna.

Anche in questo caso il preservativo, usato correttamente dall'inizio del rapporto, protegge.

Sesso orale

La fellatio (stimolazione orale del pene) è un rischio per chi la pratica: l'HIV presente nello sperma potrebbe trasmettersi attraverso la mucosa orale, soprattutto in presenza di microtraumi.

Anche il cunnilingus (stimolazione orale dei genitali femminili) è a rischio: le secrezioni vaginali possono contenere il virus HIV, che può essere trasmesso tramite la mucosa orale.

Quando il virus HIV non si trasmette

Non si corre alcun rischio di contrarre l’HIV:

  • con abbracci, carezze e baci;
  • attraverso saliva, lacrime, sudore, urine;
  • masturbando il partner, a condizione che lo sperma o le secrezioni vaginali non vengano a contatto con ferite aperte.
Cerca un medico nella tua città
Specialista in Ginecologia e ostetricia
Pescara (PE)
Specialista in Medicina alternativa (agopuntura, omeopatia...) e Malattie infettive
Brescia (BS)
Contatta il migliore specialista nella tua città
Specialista in Ginecologia e ostetricia
Roma (RM)
Specialista in Malattie infettive
Roma (RM)
Specialista in Andrologia e Urologia
Roma (RM)
Contatta il migliore specialista nella tua città
Specialista in Ginecologia e ostetricia
Pompei (NA)
Specialista in Ginecologia e ostetricia
San Giorgio a Cremano (NA)
Specialista in Malattie infettive
Salerno (SA)
Contatta il migliore specialista nella tua città
Specialista in Andrologia
Piacenza (PC)
Specialista in Urologia e Andrologia
Cimitile (NA)