19-07-2017

Da cosa dipende la bilirubina alta?

Buonasera dottore, tre mesi fa ho fatto gli esami del sangue, tutto ok a parte la bilirubina alta: totale:2.7 diretta:0.45 indiretta 2.25. Ho fatto un eco addome superiore: fegato regolare per contorni e dimensioni, presenta ecostruttura iperecogena su tutto l'ambito senza segni di lesioni focali.
Ho rifatto gli esami del sangue. AST 18, ALT-A 20, GAMMA GT 13, bilirubina totale 2.49, diretta 0.69 indiretta 1.80.

Nel 2012 la bilirubina era normale poi nel 2013 in gravidanza ho avuto una settimana di intenso prurito e fatto gli esami; la bilirubina indiretta era poco più alta del limite. Dopo di che non ho più fatto esami, se non l'ultimo di qualche mese fa. Sa dirmi cosa può essere questa alterazione della bilirubina? Grazie mille dell'attenzione

Risposta di:
Prof. giorgio enrico gerunda
Specialista in Chirurgia dei trapianti e Chirurgia dell'apparato digerente
Risposta

Gentile signora se la bilirubina indiretta è lievemente elevata come nel suo caso e non vi sono altre patologie che lo giustificano, è possibile che lei sia affetta da una sindrome (sindrome di Gilbert) che è una condizione congenita in cui il fegato non trasforma la bilirubina indiretta in diretta rapidamente per la presenza ridotta di un enzima che ha questa funzione. Non comporta nulla, se non in presenza di sforzo (parto) o di altre situazioni (sport, stress di vario tipo) porta ad avere gli occhi lievemente gialli, forse un po' di stanchezza, ma null'altro. Non è una malattia, ma una alterazione genetica senza particolare significato, salvo quello che le ho detto. Cari saluti Gerunda

TAG: Biochimica clinica | Epatologia | Esami | Fegato | Gastroenterologia | Patologia clinica
er icon on white
Non hai trovato quello che cercavi?
Chiedi un consulto gratuito agli esperti di Paginemediche!