23-04-2018

Danni dall'aver leccato water con candeggina

Salve. Lo so, sono uno stupido. Per una stupida scommessa persa, ho dovuto leccare la tazza del mio water. L'ho fatto per circa 30 secondi, prima di sentire un saporaccio e ricordarmi che circa una settimana prima avevo "innaffiato" il water di candeggina per disinfettarlo bene, lasciandola li senza risciaquarla in seguito. Premetto che soffro di esofago di barret, ernia iatale e gastrite, quindi chiedo, la "leccatura" di candeggina puó avermi creato danni all'esofago e allo stomaco? Come detto, la candeggina era stata messa 1 settimana prima, ma il sapore si sentiva ancora. Non l'ho ingoiata, e appena accortomi della cavolata ho sputato ripetutamente e mi sono sciaquato a lungo la lingua. Dopo circa 1 ora non presento malessere o sintomi particolari, ma sono comunque preoccupato vista la situazione giá delicata del mio esofago e stomaco, per questo ho chiesto un consulto. Grazie mille.

Risposta di:
Dr.ssa Maddalena ZippiDottore Premium
Specialista in Gastroenterologia e endoscopia digestiva
Risposta

Le ingestioni da caustici non sono uno scherzo!!! Dato il tempo trascorso ed il fatto che asserisce di non aver deglutito non credo possa aver creato ulteriori danni al suo esofago. Se non avverte bruciore, dolore o nota arrossamenti in bocca...le e' andata bene. Altrimenti si faccia visitare da un otorinolaringoiatria.

TAG: Apparato Digerente | Disturbi gastrointestinali | Esami | Gastroenterologia | Giovani | Otorinolaringoiatria | Tossicologia medica