Buonasera, sono un ragazzo di 27 anni, accuso problemi di erezione e rigidità della stessa. Non riesco a capire se il problema sia di origine organica o psicologica, ma probabilmente entrambe le cose. Descrivo i problemi: erezioni spontanee nella notte, al mattino e allo stimolo visivo non mancano, anche se quasi sempre non sono erezioni complete (diciamo all 80%). Riesco ad avere erezioni complete e a mantenerle solo finchè c'è uno stimolo tattile e se sono seduto o sdraiato, appena smetto l'erezione va scemando, mentre se sono in piedi anche con lo stimolo tattile ho difficoltà a raggiungerla. Inoltre accuso un problema di rigidità al lato sinistro della base del pene, nella zona sottoscrotale (infatti se tocco sento come se rispetto al lato opposto, la parete fosse "schiacciata") e da quel lato sento una mancanza di "supporto" nell'atto penetrativo, che mi costringe ad aiutarmi con la mano. Ho notato anche un'eiaculazione debole, raramente si verifica lo schizzo ed è comunque uno schizzo debole. Quali potrebbero essere le cause e che tipo di esami è consigliabile eseguire?