15-03-2006

Deviazione assiale

Nell'ultimo ECG, risultato normale, nella conclusione, è stata indicata una deviazione assiale sx. Si tratta di una deviazione della conduzione? Come va interpretata? E' suscettibile di evoluzioni negative? Il paziente ha 77 anni. Ringraziando di Cuore. La figlia.
Redazione Paginemediche
Risposta di:
Redazione Paginemediche
Risposta
La deviazione assiale sinistra, di per sé non è una patologia ma un caratteristica elettrocardiografica. Non è certamente una anomalia della conduzione come quelle che possono comportare l’impianto di un pacemaker. Non ha inoltre precisato le caratteristiche cliniche di Sua madre, in particolare se è un’ipertesa: questa caratteristica elettrocardiografica è frequente nell’ipertensione. Pertanto potrebbe trattarsi solamente un segno di possibile ipertrofia ventricolare sinistra (eventualmente valutabile con un ecocardiogramma) o, anche, di una semplice alterazione conseguente all’età. Ritengo che quindi non vi sono particolari motivi di preoccupazione e che non vi è assolutamente alcuna terapia specifica a parte, se necessario, il controllo dei valori tensivi, che anche all’età di Sua madre non devono superare i 140/90 mmHg.
TAG: Cuore | Malattie dell'apparato cardiovascolare
er icon on white
Non hai trovato quello che cercavi?
Chiedi un consulto gratuito agli esperti di Paginemediche!