gentile team,mi chiamo giovanni ed ho 57 anni, sono 15 giorni che non riposo giorno e notte, ho una paura importante di essere interessato dalla SLA.. Di seguito una breve storia: nel 1986 operato di emilaniectomia L5-S1 DX, con non poche difficolta di ripresa. A febbraio 2009, per vari sintomi ho effettuato RM encefalo, dorsale e lombare, i cui... Leggi di più risultati in sintesi:ENCEFALO:non sono evidenti alterazioni morfologiche o di segnale a carico del parenchima cerebrale e cerebellare. Relolare conformazione dei nuclei della base, delle circonvoluzioni cerebrali, degli spazi subaracnoidei e dei ventricoli cerebrali. strutture mediene in asse.CERVICALE: Protrusione discale posteriore mediana destra e paramediana destra del disco C4-C5 e C6-C7. Il canale vertebrale mostra regolare ampiezza. Nella norma la morfologia ed il segnale del midollo spinale. DORSALE: nienta da segnalare se non un'alterazione angiomatosa sull'emisoma DX di D10.LOMBBARE: protrusione discale in sede mediana a livello dei dischi compresi tra L4-L5 e L5-S1 con obliterazione dello spazio epidurale anteriore ed iniziali fenomeni compressivi sulla superfice anteriore del sacco durale. Canale vertebre di normale ampiezza. regolare morfologia e segnale del cono e delle radici.Da circa 8 mesi lamento una debolezza della gamba destra dopo un piano di scale oppure strade in salite. Il medico curante ha fatto fare a fine aprile un ELETTROMIOGRAFIA i cui risultati sono: L'esame mostra presenza di segni di interessamento cronico delle radici L5 e S1 a DX. assenza di segni di denervazione in atto.Nel frattemo faccio un pò di ginnastica posturale ma nessun miglioramento, la gamba resta sempre debole e l'ipostenia diventa generale. Il medico a quesyto punto mi parla di chiedere un consulto per esludere malattie importanti come la SLA, è qui che vado in tilt. Due giorni fa vedo un neurologo che mi visita e mi dice che apparentemente non vi sono segni assai importanti a riguardo e mi fa fare seduta stante i PEM e PESS, alla fine mi manda a casa dicendomi che non si rilevano cose gravi ma che fra due mesi ripeteremo gli esami. Questo non mi ha reso proprio tranquillo, anche in considerazione che ieri sera dopo una passeggiata di circa 400 metri ho avuto dolore al polpaccio destro con sensazione di "pelle che frigge" ed altre zone della stessa gamba, compreso sotto la pianta del piede. Un'ultima risonanza della zona lombare fatta il 27 luglio scorso recita: fenomeni degenerativi a carico dei dischi intervertebrali compresi tra L4-L5 ed L5-S1. si aasocia una sofferenza ostecondrosica nelle limiitanti somatiche contrapposte, con modificazioni della spongiosi ossea. minime manifestazioni disco-artrosiche sono evidenti a livello L3-L4 e L4-L5 in assenza di significativi fenomeni compressivi sul sacco durale e sulle radici nervose. il canale vertebrale presenta un'ampiezza nei limiti. A questo punto vi chiedo cortesemente:vi sono altri esami da fare?l'assenza di grossi rilievi a carico della colonna vertebrale sono sintomi non favorevoli? i miei sintomi: astenia generalizzata, astenia alla gamba oramani da otto nove mesi senza miglioramento anzi....danno già chiei indicazioni? il sempre più diffuso "effetto friffere" è sintomatico di qualcosa?ecco, mi auguro di non essere stato prolisso ma avevo bisogno di segnalarvi il tutto, sono entrato in un tunnel, vorrei tanto non far pesare la mia situazione sulla mia famiglia.infinite grazie per l'eventuale risposta, credetemi ne ho bisogno.