Buongiorno, Ho 30 anni. Da qualche mese avverto debolezza a livello del braccio sinistro e fascicolazioni diffuse e asimmetrie muscolari. Ho fatto una visita neurologica risultata negativa e poi dopo circa un mese e mezzo EMG ai 4 arti nel timore di SLA. Negativa anche EMG (ma non sono stati esaminati i muscoli che vedo atrofici) L'altra sera (dopo... Leggi di più tre mesi dall'EMG) ho provato a sollevare dei pesi (cosa che non facevo da anni) e ho notato, oltre ad una maggiore debolezza dell'arto superiore sinistro, che dopo l'esercizio l'arto affaticato rimaneva un po' più flesso dell'altro e che dopo averlo esteso, al rilascio scattava verso la posizione di riposo con più velocità rispetto all'altro arto. Non capisco se possa trattarsi di un principio di spasticità o se possa essere una contrazione "eccessiva" dovuta allo sforzo dopo scarso allenamento. Inoltre, dopo questo allenamento, sento anche la gamba sinistra un po' più debole (questo altro sintomo Va e viene a seconda dei giorni e delle settimane).Sono spaventato perché ho paura che possa trattarsi di SLA con segni predominanti al primo motoneurone. Dopo l'esercizio ho provato il test della pronazione e il braccio debole sembrava pronare. Se eseguo questo test a riposo (così come pure il Mingazzini), è negativo.Quindi la mia domanda è la seguente: se fosse SLA con segni di primo motoneurone (non intendo sclerosi laterale primaria, intendo proprio SLA a predominanza di primo motoneurone), comunque qualcosa all'EMG si sarebbe vista lo stesso? Grazie per l'attenzione.