30-09-2002

Diatermocoagulazione

Caro Dottore, sono sempre più preoccupata,la colposcopia ha riscontrato un'infezione virale sul nascere nella parte anteriore dell'Utero e la ginecologa mi ha rimandata a una settimana dopo il prossimo ciclo per una bruciatura. Come è possibile contrarre una Infezione virale? E poi in che cosa consiste la bruciatura? Non ho sintomi ne altro mi sento in ottima forma non c'è nessun margine di errore? Nelle analisi del Sangue solo gli euflanoidi sono alti (17,5%) ma sono un tipo allergico,il resto è tutto ok. Come è possibile che un'infezione virale non è riscontrabile dalle analisi del sangue? Sono terrorizzata la mia vita sessuale è in letargo da mesi e mio marito è molto scoraggiato. Aiuto.
Redazione Paginemediche
Risposta di:
Redazione Paginemediche
Risposta
Gentile signora, la descrizione del suo problema è un po’ incompleta. Di che virus si tratta? Che tipo di alterazione è stata riscontrata con la colposcopia? Qual è il referto del pap-test? Potrebbe trattarsi di un’infezione da HPV (Papilloma virus umano) e potrebbero esserci dei condilomi. In tal caso, è normale che lei stia bene e che l’infezione non emerga dagli esami ematochimici di routine: questi virus sono organo e tessuto specifici (si localizzano ad esempio solo nella mucosa genitale). Per trattare la condilomatosi florida del tratto genitale femminile ci si può avvalere della “bruciatura” ovvero la diatermocoagulazione che consiste nell’impiego di corrente ad alta frequenza per provocare coagulazione di un tessuto e che è tuttora ritenuta una tecnica adeguata. Per quanto riguarda l'inizio dell'attività sessuale dopo diatermocoagulazione in genere si raccomanda un periodo di circa 30-40 giorni di astensione, al fine di permettere una adeguata riparazione dei tessuti trattati. La presenza di HPV in forma latente non è infettante, al contrario, il condiloma florido è una malattia sessualmente trasmissibile pertanto, prima di iniziare ad avere rapporti sessuali senza metodi di barriera, è consigliabile escludere la presenza di condilomatosi florida del pene nel partner e valutare la guarigione delle lesioni trattate. Si affidi alle cure della sua ginecologa che è a conoscenza di tutti gli elementi necessari per consigliarla al meglio.
TAG: Ginecologia e ostetricia | Organi Sessuali | Salute femminile
er icon on white
Non hai trovato quello che cercavi?
Chiedi un consulto gratuito agli esperti di Paginemediche!