Search

I medici più attivi

Ultimi articoli

16-01-2013

Dilatazione protesi dacron

nell'anno 2011 (settembre) sono stato operato per una dilatazione dell'aorta ascendente, con tecnica tirone david, intervento andato bene, con una qualita' di vita quasi normale, ho 40 anni, assumo dei farmaci per l'ipertenzione con valori pressori normali, anche grazie a una costante attività fisica, la scorsa settimana ho fatto un ecocardiogramma di controllo ed il caridiologo mi ha detto il tratto di aorta sostituito con la protesi in dacron, che inizialmente misura 3.1 mm misura adesso 3.5 mm la valvola all'interno funziona benissimo è che la condizione del cuore è ottima, volevo chiederle s'è normale che la protesi possa subire assestamenti e dilatarsi di qualche mm o devo contattare il chirurgo per ulteriori indagini, colgo l'occasione per ringraziarla anticipatamente
Risposta

Egregio signore, una protesi in dacron di nuova generazione è inespansibile. Variazioni di calibro possono essere causate da distacchi o infezioni, ma sarebbero associati malfunzionamenti o aneurismi che lei mi dice non essere stati rilevati. Ritengo pertanto che si possa trattare di un problema tecnico di misurazione. E' comunque opportuno che, in assenza di malfunzionamento della valvola o sintomatologia, in prima ipotesi lei ripeta un ecocardiogramma dopo qualche mese. Se il dubbio dovesse permanere, esegua un esame TAC con mezzo di contrasto. Questo esame dovrebbe essere sufficiente a fugare i dubbi. In generale però le protesi di oggi, a differenza di ciò che avveniva in un lontano passato, sono molto stabili nelle dimensioni.

Cordiali saluti.

Prof. Carlo Antona

TAG: Cardiochirurgia | Chirurgia | Cuore | Malattie dell'apparato cardiovascolare
er icon on white
Non hai trovato quello che cercavi?
Chiedi un consulto gratuito agli esperti di Paginemediche!