Buongiorno Gentilissimi Dottori. La presente per chiedere un Vostro parere riguardo i disturbi che mi perseguitano da 4 anni circa. Attualmente ho 38 anni.Tutto è cominciato quando durante una defecazione ho avuto un rigonfiamento evidente in zona epigastrica che è subito rientrato premendo sulla zona interessata, praticamente da quel giorno provo... Leggi di più una sensazione di pesantezza alla bocca dello stomaco, che al tatto si presenta abbastanza gonfio e dolorante se schiaccio. Il tutto mi crea un po' di nausea.Il dottore mi ha prescritto Levopraid, che sinceramente sembra fare un ottimo effetto, ma i sintomi si ripresentano al sospendere della cura. Praticamente è un anno che prendo costantemente levopraid una volta al giorno, 10 gocce prima di pranzo, e mi fanno un ottimo effetto per tutta la giornata. Aggiungo che in quattro anni ho avuto almeno una volta all'anno episodi di dissenteria acuta (vomito e diarrea) con sfogo cutaneo piatto e rosa sul tronco, che si dissolve nel giro di un paio di giorni. Inoltre tempo fa mi è stata diagnosticata con un ecografia addominale una piccolissima ernia epigastrica.Ora volevo sapere se appunto questa ernietta possa dare i sintomi sopracitati o se potrebbe essere un problema di intolleranze. Un'altra cosa, se fosse qualcosa di grave allo stomaco (neoplasie o cose simili) il levopraid avrebbe potuto coprire i sintomi in 4 anni? Aggiungo che ultimamente ho un senso di fatica strano, diverso dal solito, specialmente alle braccia, però pare attenuarsi con l'attività fisica. Cosa mi consigliate di fare?