15-06-2012

DISTIROIDISMO POSTTIROIDITICO

Salve,perdonate la lunghezza,ma voglio spiegare bene la situazione per avere una risposta più precisa possibile.il problema sono pareri e sintomi discordanti.Troverete prima i pareri medici ed i sintomi,successivamente le analisi,per concludere con terapie datemi e domande. sono una ragazza di 27 anni,peso attuale 60kg ed altezza 1,53 c.a. scrivo perchè sono anni che mi fanno fare analisi,mi dicono che dovrò prendere farmaci ma nessuno concorda sulle terapie.Vi dico subito di aver notato due cose,1)quando mangio di più dimagrisco,2)quando sono serena dimagrisco.io dimagrisco ed ingrasso di molti kg, a periodi,ultimamente ho perso 12 kg nell'ultimo anno,per ringrassare di altri 4 circa ad ottobre,per poi perderne in questi ultimi 2-3 mesi altri 6kg. Tutto ciò senza seguire una dieta,mangio non molto, ma male sicuramente,con molti grassi(formaggi,poca verdura,poca frutta,poco sale,poco olio,niente fritti niente carne di maiale,a volte maionese,però a volte soffro di inappetenza o sento il bisogno di mangiare bene)ed ho il colesterolo sempre nella norma,però comunque risulto proprio gonfia,a volte in viso,a giorni,mi gonfio così che non sembro io e poi il giorno dopo mi sgonfio e perdo anche un kg con un giorno.Nell'ultimo mese c'è stato un sospetto di citomegalovirus,ma andiamo oltre. Se provo a fare la dieta dimagrisco subito di anche 5 kg in una settimana,ma poi sempre a dieta ne riprendo qualcuno ed a quel punto rinuncio.Secondo i medici soffro per alcuni di ipotiroidismo,per altri di ipertiroidismo,poi ipotizzano sindrome metabolica,tiroidite che scompare a suo piacere,diabete di tipo 2,ovaio policistico(questo confermato) ed alcuni sostengono abbia problemi all'ipofisi. io sono microcitemica,quindi debole a periodi,con la cadenza quinquennale mi ammalo,mi vengono le placche in gola che durano anche 4-5mesi,perdo molti kg,mi viene la febbre a40 ma senza scovarne una reale causa,a parte per una mononucleosi,e tutto questo mi dura per mesi(placche,febbre almeno a37,5 debolezza molto forte,e perdita di appetito e peso),per poi magari non prendere più nemmeno un raffreddore per un altro anno,altri sintomi insonnia,per almeno un anno che poi passa ad avere necessità di dormire anche 12ore per almeno un altro anno,sempre di notte,se non mi addormento appena ho sonno dopo impiego ore per addormentarmi,a volte quando sono troppo stanca e non riesco a dormire mi prendono come dei tremori e tachicardia,e svengo dal sonno,così anche per andare in bagno,se non vado subito non riesco magari anche per due giorni,ansia notturna,nervosismo,mi è venuta della peluria in viso che a volte diminuisce,con dei peli superflui su capezzoli e mento(non molti),stanchezza ininterrotta per mesi per poi divenire freshezza ed instancabilità per altri mesi,tachicardia,per periodi prolungati mal di testa forti,ansia,e per mesi vado in bagno anche 3 volte al giorno per poi andare ogni 2giorni,soffro molto sia il caldo che il freddo,(prima soffrivo solo il caldo,ma mi sento proprio male al caldo oltre 25gradi,la pelle si surriscalda più di quella dei miei amici,a volte sento un caldo terribile sulla testa,anche senza diretta luce,e mi devo bagnare addosso perchè sennò mi manca il respiro.ultimamente perdo la memoria spesso,ho sempre avuto una memoria di ferro,ed ora noto difficoltà di concentrazione.Tutto alternato.Il fatto è che ripetendo le analisi,quando dimagrisco,una volta stabilizzatosi il peso i valori della tiroide e dell'insulina dopo pasto tornano normali ed io mi sento invincibile. Cominciamo con i dati ho degli pseudonoduli alla tiroide,ora riporto i valori delle analisi in data 30/5/2012ft4 H 1,36 ng/dl 0,60-1,15 bambini: 1-14 anni: 0,55-1,1ft3 H 3,97 pg/ml 2,50-3,90 maschi: 1-14 anni: 2,65-4,6 femmine: 1-14 anni: 2.65-4.5tsh H 5,73 ulU/ml 0,35-4,00 bambini 1-10 anni: 0,4-5 11-14 anni: 0,4-4tg ng/ml 0,00-85,00Ab Anti Tireoglubina
Risposta di:
Prof.ssa Paola Grilli
Specialista in Chirurgia generale e Endocrinologia e malattie del ricambio
Risposta

 Gentile paziente, alla luce di quanto ha riportato credo che almeno per una buona parte dei sintomi riferiti si tratti di una tiroidite che nel momento in cui è nella fase acuta manda in circolo una quantità di ormone esagerata e quindi determina i sintomi dell'ipertiroidismo,  dal momento che l'infiammazione rompe alcune   cellule tiroidee , successivamente quelle cellule rotte non si riformano più e non produrranno più l'ormone tiroideo andando quindi incontro all'ipotiroidismo. le consiglio di rivolgersi ad un endocrinologo specialista , meglio se tireologo che sicuramente le saprà consigliare per il meglio.

TAG: Endocrinologia e malattie del ricambio | Ghiandole e ormoni