Gentili dottori, ho 42 anni e dall'età di 37 fino a 41 anni ho portato l'apparecchio ortodontico in entrambe le arcate. In quel periodo ho avuto anche due impianti oltre a vari trattamenti di odontoiatria cosmetica.Mi sono affidata ad uno specialista e che alla fine mi ha dato esteticamente un ottimo risultato ( prima non riuscivo nemmeno più a... Leggi di più sorridere a causa dei miei denti accavallati e storti). Fin qui tutto ok, ma appena sono ritornata nella mia città d'origine ( per motivi di lavoro abitavo prima in una località molto distante dall'attuale), dopo circa 7 mesi, è iniziato un click clack durante la masticazione e vari scricchiolii. Sono andata da un dentista delle mie zone che mi ha consigliato il bite che mi è stato consegnato dopo una settimana dalla prima visita prendendo soltanto le impronte ( esattamente il 5 maggio scorso). Questo bite non mi ha proprio fatto bene in quanto ho cominciato ad avere diversi sintomi dell'atm: dolore all'orecchio destro, spossatezza, nausea, ronzii e forte mal di testa. Ho sempre goduto di ottima salute ragion per cui ritrovarmi ad avere questi malesseri mi ha destabilizzato.Ho deciso così di rivolgermi ad un bravo gnatologo sempre delle mie zone il quale, proprio ieri, ha ritrovato un lavoro che secondo lui non avrebbe fatto: in poche parole, la mia bocca ha avuto degli stravolgimenti importanti da dare un assetto così diverso a cui la mia mandibola adesso non si adatta e "protesta" con vari sintomi ( sicuramente, ha sottolineato, la mandibola prima del trattamento aveva qualche problema ed era tutto latente...). Lui avrebbe, a differenza del mio dentista, creato degli spazi e non delle chiusure, e inoltre non è presente una simmetria nella bocca. Ha segnalato, inoltre, come poca attenzione sia stata posta alla funzionalità della bocca specie alla fine del trattamento e il mancato avvertimento, all'inizio del trattamento, dei possibili effetti collaterali che un simile trattamento può causare.Lo gnatologo mi ha pure detto che c'è anche la possibilità che questi sintomi non vadano via del tutto e che potrei anche riportare l'apparecchio nuovamente. Deve ancora farmi una panoramica ort. e poi stabilire cosa fare. Può anche darsi, dice lui, che la cosa possa sistemarsi più facilmente. E' tutto da vedere.Sono rimasta sconvolta e dalla rabbia e frustrazione mi sono messa a piangere: non potevo mai pensare dopo tutto quel tempo perso e denaro buttato di ritrovarmi ad avere questi problemi. Gradirei a tal proposito un Vostro parere in questa situazione per me difficile e che mi crea tanto scoramento.GrazieDistinti salutiAnna