08-10-2012

DISTURBI COGNITIVI

mia moglie ha 75 anni da qualche tempo ho notato che spesso mi ripete la stessa richiesta ,ho avuto il sospetto che ha qualche cosa che riguarda la memoria e quindi tramite un neurologo le ho fatto fare una RM all'enecefalo il cui referto è stato il seguente: si documentano multiple minute focalità iperintense nelle frequenze a TR lungo,di significato-gliotico vascolare,in sede cortico-sottocorfticale fronto-parietale bilaterale ed in entrambi i centri semiovali. Non evidenzia di alterazioni del segnale nella frequanza pesata in diffusione,riferibili ad infarti ischemici in fase acuta. Atrofia corticale alla convessità ventricoli i di ampiezza nei limiti. linea mediana in asse.
Risposta di:
Dr. Pietro De Domenico
Specialista in Neurologia e Psichiatria
Risposta

In effetti la RM rivela una certa sofferenza vascolare con atrofia corticale. E' possibile che l'inizio dei disturbi sia collegabile col quadro di encefalopatia vascolare cronica. In ogni caso affidi sua moglie alle cure di un buon neurologo al fine di rallentare l'eventuale evoluzione dei disturbi cognitivi.

TAG: Malattie neurologiche | Neurologia
er icon on white
Non hai trovato quello che cercavi?
Chiedi un consulto gratuito agli esperti di Paginemediche!