20-03-2018

Dolore acuto addome superiore destro durante l'attività fisica

Buongiorno Dottore,

la disturbo per disperazione perchè non so più cos'altro fare... ho 28 anni, peso 78kg e sono alta 1.70m. Da circa 4 anni accuso un dolore acuto e intenso all'addome alto (all'altezza dell'ultima costola per intenderci), dal lato destro, durante l'attività fisica. Il dolore se ignorato si intensifica propagandosi poi alla scapola destra ed alla spalla e non si presenta mai a riposo.

Premetto ( non so se possono servirle questi dati ma cerco di darle tutte le informazioni possibili ) che ho un passato da grande obesa, ho perso circa 5 anni fa 55 kg in un periodo di 6/7 mesi, con una dieta a base di Amin21 k, dall'età di 13 anni faccio uso di Eutirox 100/125 per problemi alla tiroide che però nessuno ha saputo definire ( di tanti medici che mi hanno visitata nessuno ha avuto un parere uguale all'altro, mi hanno parlato di tiroidite cronica autoimmune, di ipotiroidismo, c'è stato chi mi ha detto che non avevo alcun problema e chi che alla mia tiroide mancava addirittura un pezzo "come se le avessero dato un morso"), che per problemi di ovaio policistico multifollicolare prendo Miranova da 3 anni, e che l'attività fisica che mi da solitamente dolore è quella che coinvolge la rotazione del bacino (salsa, bachata, zumba, reggaeton, insomma qualsiasi attività dove si muovano molto le anche). Mi sono sottoposta a diverse visite mediche in cui durante la palpazione ho provato dolore, e in molti hanno suggerito un ecografia addominale sospettando dei calcoli alla colecisti, ne ho fatte svariate, e non sono mai stati trovati calcoli (qualcuno ha ipotizzato un polipetto ma che non giustificava il dolore), ma un abbassamento del rende destro dovuto alla perdita di peso, e un pò di renella, il fegato è leggerissimamente ingrossato ma nella norma. Mi è stato consigliato di effettuare una radiografia della colonna, per verificare se fosse un dolore riflesso, ed è risultato che soffro di scoliosi e lordosi ma non tanto da giustificare il dolore di cui le parlo e che avendo sempre fatto moltissima attività fisica, ho sviluppato una massa muscolare tale da contrastare queste problematiche.

Per quanto riguarda l'intestino, ho problemi di stipsi ed utilizzo delle erbe (grani di lunga vita) per facilitare il transito, ma mi è stato detto che ciò dipende dal fatto che per tentare di perdere i 10 kg che mi rimangono da buttare giù, sono perennemente a dieta, assumo molte verdure e pochissimi grassi, tanto che dalle analisi risulto anemica e col colesterolo sotto la soglia minima... Ho avuto problemi di bulimia, causati dal fatto che non riesco a perdere questi kg che rimangono, non so se questo possa in qualche modo avere un influenza o una qualche importanza... Spero davvero che lei mi sappia dare un parere o un idea su una pista da seguire, perchè io non so davvero più dove sbattere la testa... Grazie in anticipo Maria

Risposta di:
Dr.ssa Ilaria GiordaniDottore Premium
Specialista in Diabetologia e malattie del metabolismo e Endocrinologia e malattie del metabolismo
Risposta

Le informazioni sulla tiroidei sono abbastanza concordi: probabilmente è un ipotiroidismo da tiroidite Il dolore potrebbe essere dovuto a spostamento di aria nell'intestino durante attività fisica Comunque, non è un problema endocrinologico Le consiglio ad integrazione visita fisiatrica

TAG: Endocrinologia e malattie del ricambio | Farmacologia | Ghiandole e ormoni | Medicina fisica e riabilitativa | Obesità | Sport e Fitness | STEP - Attivo | STEP - Molto attivo | Terapie
er icon on white
Non hai trovato quello che cercavi?
Chiedi un consulto gratuito agli esperti di Paginemediche!